PROFILING OSVALDO – UN CAVALLO PAZZO ALLA CORTE DI INZAGHI

PROFILING OSVALDO – UN CAVALLO PAZZO ALLA CORTE DI INZAGHI

Pablo Osvaldo e Nemanja Vidic (fonte foto: www.melty.it)
Pablo Osvaldo e Nemanja Vidic (fonte foto: www.melty.it)
Nome: Pablo Daniel OsvaldoEtà: 29 anni (12 Gennaio 1986)Nazionalità: italiana e argentinaSquadra: InternazionaleRuolo: Punta centralePiede preferito: EntrambiLa storia: La sua carriera ha inizio in Argentina, nello specifico nel Huracan, dove esordisce 19enne nel 2005. L’anno successivo, con il passaggio all’Atalanta, arriva in Italia. Gioca poco e nel 2006 viene ceduto in prestito al Lecce, ma anche lì la fortuna non lo assiste. A fine stagione torna a Bergamo e viene ceduto alla Fiorentina, con la quale rimane due anni, dove dimostra un buon talento ma ancora con poca continuità. Nel 2009 viene ceduto per 7 milioni al Bologna, ma le cose non sembrano andare bene e i felsinei, dopo poche reti lo mandano in prestito all’Espanyol per poi cederlo definitivamente per 5 milioni di euro l’anno dopo. E qui la consacrazione: in Spagna gioca 47 gare, segnando 22 reti. La Roma decide quindi di riportarlo in Italia e nel 2011, lo acquista per 15 milioni. Osvaldo sembra essere davvero maturato, in due anni nella capitale riesce a segnare 28 reti in 57 partite. Ma le cose con l’ambiente non vanno, i tifosi lo beccano per qualche suo atteggiamento sbagliato e lui nell’agosto 2013 decide di andare in Inghilterra, al Southampton. Ma le cose Oltremanica vanno male, 3 reti in 13 gare, molti litigi e qualche squalifica di troppo. La Juventus nel gennaio 2014 lo riporta in Italia per un prestito semestrale con diritto di riscatto che non verrà poi esercitato. Non esaltante l’esperienza in bianconero, poche gare, 18 e solo 3 reti all’attivo. Nell’agosto 2014 passa all’Inter, e le cose sembrano andare meglio, giocando 19 gare nei primi sei mesi con 7 reti realizzate.Nazionale: In possesso della cittadinanza italiana per via dei suoi avi originari di Filottrano, nella provincia anconitana, Osvaldo ha deciso di giocare per l’Italia. Prima con l’Under e poi con la Nazionale maggiore, Osvaldo ha un buon rendimento, ma il suo carattere un po’ troppo bizzoso lo porta ad essere escluso per la Confederation Cup e per i Mondiali in Brasile. Con la Nazionale italiana, in totale colleziona 14 gare e 4 reti.Caratteristiche tecniche: E’ il tipico attaccante moderno, rapido e tecnico nei movimenti, nel suo repertorio spiccano il colpo di testa, il tiro da fuori area e la rovesciata. Bravo con entrambi i piedi, sa dribblare e servire ottimi assist ai compagni. Gioca spesso di sponda per far salire la squadraMercato: Dopo il litigio con Icardi in occasione della sfida alla Juventus, il suo tecnico Roberto Mancini lo ha costretto ad allenarsi da solo e lontano dai compagni. Subito sono nate le voci che vedrebbero il Milan interessato al suo cartellino per sostituire Fernando Torres. E’ la prima alternativa a Destro nel ruolo di punta centrale.Curiosità: Dal matrimonio con Ana, concluso con una separazione, ha avuto un figlio di nome Gianluca; ha altre due figlie, Victoria e Maria Helena, avute dalla relazione con la fiorentina Elena Braccini. Successivamente si è legato all’attrice Jimena Barón dalla quale, nel marzo 2014, ha avuto il suo quarto figlio, primo della coppia. Personaggio molto particolare, sia nel look che negli atteggiamenti, non disdegna di far parlare di sé.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy