PROFILING – MASCHERANO, GRINTA E DUTTILITA’ IN MEZZO AL CAMPO

PROFILING – MASCHERANO, GRINTA E DUTTILITA’ IN MEZZO AL CAMPO

Javier Mascherano
Javier Mascherano (fonte foto: getty Images)
Nome: Javier MascheranoEtà: 31 (08/06/1984)Squadra: BarcellonaRuolo: centrocampista arretratoNazionalità: argentinaValore: 15 milioniLA STORIA: Cresciuto nel River Plate, Mascherano si affaccia al calcio che conta proprio con quella maglia, nel 2003. Dopo due anni intensi passa al Corinhians assieme a Cariltos Tevez e con la maglia del Timao vince un campionato brasiliano al primo tentativo. 26 presenze e 2 gol, quanto basta per farsi notare in Premier League, dove il West Ham decide di puntare su di lui e lo acquista. L’esperienza agli Hammers è negativa e dopo una sola stagione, nell’estate del 2007, passa al Liverpool, dove esplode definitivamente sotto la guida di Rafa Benitez. In tre stagioni Javier colleziona 94 presenze e si consolida come uno dei migliori giocatori d’Europa nel ruolo, il Barcellona per strapparlo al club inglese, nell’estate del 2010, mette sul piatto 22 milioni di euro. Guardiola, a causa di un grave infortunio a Puyol lo alterna, centrocampista arretrato o difensore centrale, poco importa, Mascherano gioca bene in entrambi i ruoli e pian piano diventa un pezzo inamovibile per i blaugrana. In cinque stagioni non scende mai sotto le 25 presenze in campionato e con il club catalano vince, tra le altre cose, 3 volte la Liga e due volte la Champions League.NAZIONALE: Punto fermo della Nazionale argentina dal 2003 ad oggi, Mascherano ha collezionato già 117 presenze con l’Albiceleste, senza dimenticare la trafila con l’Under 17, l’Under 20 e la nazionale argentina olimpica, con cui ha vinto due ori nel 2004 e nel 2008 a Pechino. Con la nazionale maggiore invece vanta solo secondi posti, tre i Copa America (2004, 2007, 2015) e uno agli scorsi mondiali, persi in finale per un gol di Mario Gotze nei supplementari.CARATTERISTICHE TECNICHE: Giocatore grintoso e dal carattere non semplicissimi, Mascherano non è il classico “cagnaccio” da mettere davanti alla difesa, ma molto di più. Le sue doti in marcatura e il suo acume tattico gli hanno permesso di giocare per lunghi tratti della sua carriera anche come difensore centrale. A tutto questo l’argentino del Barcellona unisce una buona tecnica e una grande visione di gioco, caratteristiche che gli permettono anche di impostare l’azione. Grandissimo giocatore di contenimento è soprannominato “El Jefecito”, “il piccolo capo”. Nome che gli deriva dalla bassa statura, ma soprattutto dal grande carisma.MERCATO: Ormai da anni si parla di un suo possibile addio al Barcellona, ma ogni anno le speculazioni sono rimaste tali. Quest’anno le cose potrebbero cambiare, il ragazzo sembra motivato a lasciare la città catalana, ma il blocco del mercato che impedisce ai catalani di comprare in questa sessione complica una sua eventuale partenza, visto che il Barcellona difficilmente lo lascerà partire senza un degno sostituto. Su di lui comunque ci sarebbero alcune big di Premier League e molte squadre italiane. Negli scorsi anni ci ha provato il Napoli, adesso potrebbe essere il turno di Juventus e Roma, ma proprio oggi l’agente ha svelato di aver parlato, recentemente, del ragazzo anche con Adriano Galliani.CURIOSITA’: L’inizio della carriera di Javier è stato molto difficile per un problema extracalcistico…Mascherano aveva una grandissima paura di prendere l’aereo, una fobia “sconfitta” per poter giocare ad altissimo livello. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy