PROFILING – MARIO SUAREZ: L’ATLETICO LO SCARICA, IL MILAN CI PROVA. ECCO CHI E’

PROFILING – MARIO SUAREZ: L’ATLETICO LO SCARICA, IL MILAN CI PROVA. ECCO CHI E’

Mario Suarez
Mario Suarez, centrocampista dell’Atletico Madrid (fonte foto: www.calcioworld.it)
Nome: Mario Suárez MataEtà: 28 anni (24/02/1987)Nazionalità: SpagnolaSquadra: Atletico MadridValutazione: 10 Milioni di EuroSTATISTICHE E RENDIMENTO – Cantera dell’Atletico Madrid, Valladolid, Celta Vigo, Mallorca e di nuovo Atletico Madrid: queste sono le maglie indossate al momento dal forte centrocampista spagnolo. Dopo la trafila nel settore giovanile dei Colchoneros, Suárez viene prestato nell’estate nel 2006 al Valladolid, squadra con cui esordisce in Segunda Division collezionando al suo primo anno 23 presenze e 3 gol. Rendimento simile nella stagione successiva ma con la maglia del Celta Vigo; in Galizia, infatti, Suárez colleziona 26 presenze andando a segno 2 volte.Nel 2008 arriva la chiamata del Maiorca e Suárez si impone anche nella massima divisione spagnola. Con la squadra delle Baleari, disputa, infatti, due ottime stagioni (70 presenze totali e 6 gol) contribuendo, nell’annata 2009-2010 alla qualificazione in Europa League. Nel 2010 l’Atletico riporta a casa il giocatore: in quattro stagioni e mezzo, Suárez ha fin’ora collezionato 166 presenze, in tutte le competizioni, andando a segno 5 volte. LA STORIA E IL PALMARES – Sin da giovanissimo, Suárez, milita nel vivaio dell’Atletico Madrid, squadra nella quale fa il debutto nella stagione 2005/2006. Successivamente i ‘Colchoneros’ lo mandano in prestito per fargli accumulare esperienza. Disputa due ottime stagioni in Segunda Divison. La prima con la maglia del Valladolid, mentre nella seconda difende i colori del Celta Vigo. Nel 2008 passa al Maiorca a titolo definitivo disputando due ottime stagioni nella Liga. Nel 2010 l’Atletico Madrid esercita l’opzione che aveva tenuto sul giocatore, riacquistandolo. Suárez torna così a casa, diventando una pedina importante nello scacchiere dei ‘Colchoneros’ di Quique Sanchez Flores prima e di Diego Simeone poi.Nella sua bacheca personale, Suárez può contare al momento su una Super Coppa Spagnola (2014), una Liga Spagnola (2014), una Coppa del Re (2013), due Super Coppe Europee (2010 e 2012) e una Europa League (2012). Con la Nazionale Spagnola, Suárez, ha vinto un Europeo Under 19 nel 2006 ed ha collezionato, al momento, 2 presenze nella Nazionale maggiore guidata da Del Bosque.CARATTERISTICHE FISICHE E TECNICHE – Alto 1,88 m per 80 kg, fisico esplosivo, destro naturale. Mario Suárez può considerarsi a tutti gli effetti un mediano vecchio stampo. La sua posizione ideale infatti è quella di frangiflutti davanti alla difesa, ruolo che gli permette di essere collocato con facilità in diversi sistemi di gioco (4-4-2 e 4-2-3-1 ad esempio). E’ un giocatore molto fisico, dotato di grande carisma e di una grinta notevole. Sebbene la sua caratteristica principale sia quella di catturare palloni, è anche efficace nel ribaltare l’azione in velocità. In campo fa sentire la sua presenza e con lui davanti alla retroguardia i difensori possono dormire sonni tranquilli. E’ un elemento molto ordinato tatticamente e può già vantare una buona esperienza internazionale.MERCATO – Suárez, in passato, è stato cercato più volte dall’Inter e anche dal Napoli. Benitez e Bigon, lo ritenevano perfetto per il centrocampo Azzurro.Il retroscena: nel corso della trattativa Cerci-Torres, anche Adriano Galliani h chiesto informazioni ai dirigenti spagnoli sul calciatore. L’Atletico si è mostrato possibilista ad una cessione ma solamente a titolo definitivo mentre il Milan aveva inizialmente proposto la ormai consueta formula del prestito e per questo motivo la trattativa si arenò subito, anche perchè il Milan a centrocampo aveva una rosa decisamente folta. Ora però le cose sono cambiate, il Milan deve necessariamente aumentare il livello qualitativo del centrocampo e molti giocatori sono in partenza. Essien e Muntari lasceranno sicuramente, mentre De Jong e Van Ginkel potrebbero partire per questioni principalmente economiche e non si può dimenticare il grave infortunio di Montolivo. Lo spagnolo porterebbe quantità, qualità ed esperienza internazionale alla linea mediana rossonera e non avrebbe certo difficoltà a prendersi una maglia da titolare e Suarez lo ha detto chiaramente: vuole giocare. A Madrid sarebbe uno dei tanti, al Milan invece sarebbe grande protagonista. L’affare si può fare, ma attenzione alla concorrenza dell’Inter.Gaetano De Pippo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy