PROFILING – HOJBJERG, IL 19ENNE DANESE GIA’ CAMPIONE D’EUROPA E DEL MONDO

PROFILING – HOJBJERG, IL 19ENNE DANESE GIA’ CAMPIONE D’EUROPA E DEL MONDO

Hojbjerg, centrocampista del Bayern - fonte: sueddeutsche.it
Hojbjerg, centrocampista del Bayern – fonte: sueddeutsche.it
Nome: Pierre-Emile HojbjergEtà: 19 anni (classe ’95)Nazionalità: DaneseSquadra: Bayern MonacoRuolo: Centrocampista centraleLa storia: Cresciuto nelle giovanili del Brondby, squadra danese, nel 2012 passa in prestito gratuito al Bayern Monaco, che l’anno seguente lo riscatta per un valore di soli 500 mila euro (per intenderci, quanto il Milan spese per Nocerino). Il primo anno disputa 44 gare con il Bayern B, siglando 12 reti. L’anno dopo viene promosso in prima squadra, dove però trova poco spazio. Le presenze sono infatti solo 9. Quest’anno, 177 minuti in Bundesliga e 93′ in Champions.Caratteristiche tecniche: Centrocampista centrale, è dotato di una grande visione di gioco, ma anche un fisico non banale per la sua età. Molto abile nel gioco nello stretto, nei calci piazzati e nel tiro dalla distanza.Mercato: In scadenza di contratto a giugno 2016, recentemente ha dichiarato di voler provare a cercare fortuna altrove. La concorrenza in Baviera è infatti fortissima e così il danese sta sondando i club che lo seguono. Il giocatore ha anche dichiarato che non ci sono problemi nè con Guardiola nè con il Bayern, ma proprio in questa settimana l’agente ha parlato con il club del futuro del giocatore. Il suo valore si aggira intorno ai 4 milioni, cifra abbordabile per le casse rossonere, anche se potrebbe presto salire e potremmo assistere ad un’asta.Nazionale: La carriera in Nazionale dimostra il valore raro del giocatore, che inizia con la selezione danese già nell’Under16 (6 presenze). Diventa quindi perno dell’Under17 (18 presenze), mentre con il trasferimento al Bayern le sue convocazioni diminuiscono (diventano 11 in due anni). Ora, fa parte della Nazionale maggiore.Curiosità: A 19 anni, ha già vinto quasi tutto. Nella grandissima scorsa stagione del Bayern, infatti, ha sollevato Bundesliga (la seconda della carriera), Champions, Mondiale per Club, e per la seconda volta la Coppa Tedesca.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy