PROFILING – DYBALA: TALENTO E SENSO DEL GOL PER IL MILAN

PROFILING – DYBALA: TALENTO E SENSO DEL GOL PER IL MILAN

L'esultanza di Paulo Dybala (zimbio.com)
L’esultanza di Paulo Dybala (zimbio.com)
Nome: Paulo Bruno Exequiel DybalaEtà: 21 anni (15/11/1993)Nazionalità: Argentina, Italiana e PolaccaSquadra: PalermoRuolo: AttaccantePiede preferito: SinistroCosto: 27/30 milioni di euroLA STORIA – In Argentina, viene soprannominato La Joyail gioiello). A Palermo, gli viene assegnato il soprannome affettuoso “U picciriddu” (il bambino). Suo nonno era polacco, mentre la nonna italiana: per questo il giovane attaccante ha bene tre nazionalità diverse. Cresciuto fin da bambino nell’Instituto de Córdoba, il 2011-12 vede il suo esordio ufficiale da titolare: chiude la stagione regolare con 38 presenze e 17 gol, record per un debuttante. Il 20 luglio 2012 passa ufficialmente al Palermo per 12 milioni di euro, firmando un contratto quadriennale con il club siciliano. Nel suo primo anno italiano, Dybala colleziona 27 presenze in Serie A e tre reti non tutte da titolare, con il Palermo che retrocede. In Serie B, l’attaccante argentino disputa 28 gare realizzando 5 reti. Il ritorno in serie A, segna quest’anno l’esplosione definitiva di Dybala. Fino ad oggi, 33 gare e 13 reti, formando con Vazquez una delle migliori coppie offensive del campionato. Con le sue ottime prestazioni, il ct azzurro Antonio Conte vorrebbe convocarlo nella Nazionale Italiana, ma Dybala declina l’invito, motivando il suo no con il sentirsi completamente argentino.RUOLO E CARATTERISTICHE – Attaccante, prima o seconda punta, grande tecnica e velocità. Dybala è un giusto mix tra Sergio Aguero e Javier Pastore, ottimo dribbling e abile nel contropiede. Essendo un brevilineo e dotato di un gran tocco di palla, la rapidità è la sua caratteristica principale che lo ha portato a giocare molto bene anche da trequartista, fornendo molti assist ai propri compagni. Il suo essere mancino, gli fanno prediligere la fascia sinistra del campo dalla quale spesso si accentra per far partire il suo forte tiro preciso e potente.MERCATO – Juve, Milan e Inter pronte a sfidarsi a colpi di milioni per il baby fenomeno che ha stregato la Serie A. Ma Zamparini, si sa, è una bottega molto cara, e venderà il proprio giocatore al maggior prezzo possibile. Il gioco delle parti è iniziato, i bianconeri sembrano in vantaggio, con Marotta già a buon punto della trattativa. Ma il calciomercato è strano, e tutto può succedere. Soprattutto se in campo dovesse scendere Silvio Berlusconi, desideroso di lasciare il Milan da vincente e non da perdente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy