PROFILING – DIEGO PEROTTI, LA SCIMMIETTA IMPAZZITA CHE HA STREGATO GENOVA

PROFILING – DIEGO PEROTTI, LA SCIMMIETTA IMPAZZITA CHE HA STREGATO GENOVA

fonte foto: primocanale.it
fonte foto: primocanale.it
Nome: Diego PerottiEtà: 26 anni (classe ’88)Nazionalità: ArgentinaSquadra: GenoaRuolo: Ala SinistraPiede Preferito: DestroValore: 6/7 milioni di euroLa storia: Grande talento, agile, veloce, ma un po’ troppo di cristallo. Diego, cresce inizialmente nelle giovanili del Boca Juniors  ma ben presto si trasferisce al Deportivo Moron dove debutta a 18 anni. Soprannominato El Monito, la scimmietta, per la sua velocità e la sua imprevedibilità.

Il talento argentino è sempre stato una scheggia. La sua velocità lo porta ben presto in Spagna, al Siviglia, dove pian piano si conquista il posto da titolare, e fino all’estate del 2011 è la stellina del club andaluso. Segna poco, al massimo 4 reti a campionato, ma è l’alter ego di Jesus Navas sulla corsia mancina. Ma tanti assist e grandi prestazioni in ogni gara. Poi però tanti infortuni, troppi. Problemi continui alla coscia, ma anche un’ernia al disco che lo fanno tentennare, rallentare, fermare. Perde il posto a Siviglia, dove gioca molto in Europa League e poco in campionato. E allora Perotti torna in prestito in Argentina, al Boca, dove si rompe subito. E qui arriva il Genoa. I rossoblù sanno che il talento è rimasto intatto ed è di altissimo livello, e per pochissimi euro lo portano in Italia. Per il resto è storia recente, con il grande exploit contro il Milan a fare da ciliegina ad un inizio di stagione a dir poco stupendo.

Caratteristiche tecniche: Perotti gioca prevalentemente come esterno sinistro d’attacco. La velocità e il dribbling sono le sue caratteristiche principali: ha una grande visione di gioco ed è bravo anche in zona gol anche se la sua caratteristica principale è quella di mandare in rete i compagni.Mercato: Voci di mercato dicono che Berlusconi se ne sia letteralmente innamorato. Il presidente rossonero sembra davvero deciso a portarlo a San Siro, ma l’amico Preziosi ha già fiutato l’affare, sparando la cifra di 10 milioni per il suo cartellino. Si attendono sviluppi, ma dopo l’essere stato vicino alla Juventus nel suo anno d’oro (2011), Diego Perotti con le sue grandi prestazioni potrebbe finalmente regalarsi una grande squadra, questa volta il Milan.Nazionale: Maradona nel 2009 ci puntava, convocandolo e facendolo esordire al posto di Messi. Poca fortuna però per el Monito nell’Albiceleste. Solo due presenze, gli infortuni lo hanno limitato davvero. Che sia arrivata l’ora del riscatto?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy