PROFILING- ALESSANDRO DIAMANTI, DALLA CINA CON FURORE

PROFILING- ALESSANDRO DIAMANTI, DALLA CINA CON FURORE

Alessandro Diamanti (fonte foto: bologna.repubblica.it)
Alessandro Diamanti (fonte foto: bologna.repubblica.it)
Nome: Alessandro DiamantiEtà: 31 anni (02/05/1983)Nazionalità: ItalianaSquadra: Guangzhou EvergrandePrezzo: 4 milioni di euroQuando una squadra professionistica ti offre un alto stipendio è difficile resistere alla tentazione, sia che si tratti di una big europea (Real Madrid, Chelsea etc.) sia che si tratti di un club che gioca dall’altra parte del globo. È il caso del Guangzhou Evergrande, squadra cinese di Canton che ha ingaggiato Alessandro Diamanti e Alberto Gilardino (rispettivamente a febbraio e a luglio di quest’anno). Entrambi sono abbastanza conosciuti nell’ambiente rossonero: Gilardino per aver militato tre stagioni tra il 2005 e il 2008, Diamanti per essere stato contattato da Galliani prima di partire per l’Oriente. Nelle ultime ore il suo nome è riemerso nella lista degli eventuali acquisti di gennaio. Di seguito riportiamo il suo profilo.La storia – Nato a Prato il 2 maggio 1983, è cresciuto nelle giovanili del Santa Lucia e del Prato, con cui ha esordito in prima squadra nella stagione 1999-2000 (campionato di Serie C2). Ha esordito in Serie A il 25 agosto 2007 col Livorno e nella stagione 2009-10 ha giocato in Premier League con il West Ham. Tornato in Italia ha vestito le maglie di Brescia (2010-11) e Bologna (2011-14), prima di partire per la Cina.Nazionale – Ha esordito in Nazionale A il 17 novembre 2010, nella gara amichevole contro la Romania (finita 1-1). Convocato per la fase finale di Euro 2012, è sceso in campo nel quarto di finale contro l’Inghilterra (suo il rigore decisivo per la qualificazione) e in semifinale contro la Germania. Ha totalizzato 17 presenze e 1 rete.Ruolo e Caratteristiche – Alto 180 cm per 75 kg, inizia a giocare come trequartista dietro le due punte. È stato anche schierato come seconda punta e come ala sinistra. Abile nel calciare le punizioni, nel Milan attuale (che utilizza come modulo il 4-3-3 o il 4-2-3-1) contenderebbe il posto a Honda, Bonaventura e Montolivo. Se invece dovesse essere schierato come seconda punta ci sarebbe un ballottaggio con Menez (soluzione al momento improbabile, visto il rendimento del francese) o con El Shaarawy.Mercato – In scadenza di contratto nel 2017, Diamanti arriverebbe a Milano con la formula del prestito, e oltre al Milan sono interessate al giocatore anche Fiorentina e Lazio. Diamanti rappresenterebbe l’alternativa a Honda, che a gennaio giocherà la Coppa d’Asia in Australia: un eventuale arrivo a Milanello dipenderà dalla posizione in classifica e dalla disponibilità della società proprietaria del cartellino.Curiosità – In un’intervista rilasciata nel 2012 a «Il Resto del Carlino» ha dichiarato di essere stato tifoso dell’Inter (quando era bambino) e di simpatizzare per il West Ham.Stefano Sette

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy