Panchina Milan – Pochettino, Gazidis sogna l’erede di Bielsa

Panchina Milan – Pochettino, Gazidis sogna l’erede di Bielsa

Chi sarà l’allenatore del Milan il prossimo anno? Le quotazioni di Gattuso sono in ascesa, ma i candidati alla panchina rossonera restano tanti. Tra questi anche il tecnico del Tottenham. Ma chi è Mauricio Pochettino e come giocano le sue squadre?

di Redazione
Calciomercato, Mauricio Pochettino (allenatore Tottenham) per la panchina del Milan

Chi è Mauricio Pochettino? E perchè piace così tanto alle big d’Europa? L’attuale allenatore del Tottenham, squadra che ha costruito e coltivato fino a portarla in finale di Champions League, è il sogno dell’A.D. rossonero Ivan Gazidis per la panchina del Milan, ma su di lui ci sono anche Juventus, PSG, e Real Madrid. Ostacoli non di poco conto, cui si aggiunge una clausola rescissoria da 30 milioni di euro. Ma conosciamo meglio Pochettino, come giocano le sue squadre e la sua idea di calcio, molto vicina al Loco Bielsa..

 

LA SCHEDA

Nome: Mauricio Roberto Pochettino Trossero

Noto come: Mauricio Pochettino

Luogo e data di nascita:  Murphy (Argentina), 2 marzo 1972

Altezza: 182 cm

Peso: 80 kg

 

CARRIERA DAL CALCIATORE

Discendente da una famiglia di immigrati italiani provenienti da Virle Piemonte, provincia di Torino, paese di cui è cittadino onorario dal 2018, iniziò a giocare nel club argentino dei Newell’s Old Boys debuttando in prima divisione nel 1988 a 16 anni, vincendo due anni dopo il titolo di Apertura e nel 1992 quello di Clausura. Nel 1994 approda in Europa, all’Espanyol, dove vinse la Copa del Rey del 2000, dopo quel successo emigra in Francia, prima al Paris Saint Germain, con cui vince l’Intertoto battendo il Brescia di Carletto Mazzone, e successivamente al Bordeaux. Nel 2004 torna all’Espanyol vincendo ancora nel 2006 la Copa del Rey. Con la nazionale argentina ha partecipato alla Copa America del 1999 e ai Mondiali del 2002 collezionando in totale 20 partite e 2 gol.

 

CARRIERA DA ALLENATORE

Espanyol

Guadagna il patentino nel 2008 e inizia come vice allenatore dell’Espanyol. Il 20 gennaio 2009, il primo allenatore José Manuel Esnal viene esonerato e Pochettino prende il suo posto e porta la squadra dall’ultimo posto alla salvezza guadagnandosi così un contratto triennale, e dopo altre due salvezze rinnova fino al 2014 ma il 26 novembre 2012 viene esonerato.

Southampton

Il 18 gennaio 2013 approda in Premier League diventando allenatore del Southampton, debuttando con uno 0-0 contro l’Everton, porta la squadra alla salvezza, e nella stagione successiva la guida a un buonissimo ottavo posto.

Tottenham

Il 27 maggio 2014 diventa il nuovo allenatore del Tottenham con un contratto quinquennale. Il primo anno ottiene un quinto posto in campionato e raggiunge la finale di League Cup, nella stagione successiva è terzo. Nel 2016-2017 è secondo in campionato, nel 2017-2018 terzo. Nel 2018-2019, dopo aver combinato poco o niente negli anni precedenti in Europa, arriva addirittura in finale di Champions League dopo due emozionanti sfide nei quarti contro il Manchester City e in semifinale contro l’Ajax.

 

COME GIOCANO LE SUE SQUADRE

Mauricio Pochettino portava con sé, oltre all’etichetta di “bielsista”, la fama di integralista del 4-2-3-1, escludendo ogni giocatore inadatto per quel modulo. In realtà, nella stagione 2018/19 l’allenatore del Tottenham ha cambiato tattica dopo alcune difficoltà della squadra nel raccogliere i giusti risultati. E’ passato quindi al 3-4-2-1, prima di tornare ancora al 4-2-3-1, dimostrando però di avere una certa flessibilità.

Ci sono però principi di gioco dai quali non si discosta mai, qualsiasi sia il modulo adottato.

I punti forti sono:

  • Pressing alto
  • Riconquista della palla nella metà campo avversaria
  • Squadra stretta e compatta, corta
  • Difesa alta
  • Intensità
  • Verticalità del gioco. I difensori cercano direttamente i trequartisti o l’unica punta
  • Esaltazione delle qualità tecniche dei singoli

I punti deboli:

  • Se la squadra abbassa l’intensità di gioco, va in difficoltà
  • La difesa alta lascia spazi alle spalle dei centrali difensivi, a volte sorpresi da imbucate verticali
  • Se la squadra non riesce a costruire dal basso, trovando trequartisti e punta, rischia di risultare scoperta sulle ripartenze
  • Contro difese schierate, il gioco è meno efficace

In carriera ha saputo evolversi e migliorarsi, non attenendosi soltanto alle lezioni di Bielsa, ma aggiungendo sempre qualcosa in più. Secondo molti, il suo calcio assomiglia anche a quello di Arrigo Sacchi. Questa la sua risposta:

VIDEO – POCHETTINO: “IO COME SACCHI? SORRIDO..”

QUELL’ANEDDOTO SU BIELSA..

C’è un aneddoto su Marcelo Bielsa particolarmente curioso e risalente agli anni ’80, quando Mauricio Pochettino era ancora un ragazzino di belle speranze. A raccontarlo è stato proprio Pochettino a ESPN Brasil: “Avevo 13 anni e un giorno bussarono a casa mia in piena notte. Era Bielsa, voleva convincere i miei genitori a trasferirsi o a farmi vivere a Rosario, a 200 chilometri da casa. E in più volevano vedere le mie gambe”, ha raccontato Pochettino, allora promettente difensore.

Bielsa aveva sentito parlare di lui, lo aveva seguito e si era convinto che avesse grandi potenzialità. “Mi disse che le mie gambe sembravano quelle di un buon calciatore. Ovviamente era una bugia senza cattive intenzioni”.

Inutile dire che poi Pochettino a Rosario ci andò veramente, arrivando a giocare in prima squadra per sei anni, dal 1988 al 1994. Bielsa e Pochettino non si sono incrociati solo al Newell’s Old Boys, ma anche all’Espanyol e nella Nazionale argentina.

Pochettino ha appreso molto dal suo allenatore, tanto da ritenerlo un Maestro: “La gente lo definisce ‘El Loco Bielsa’, ma per me non ha nulla di pazzo. Anzi, è un genio, una persona con un carisma e una personalità molto diversa da noi normali allenatori. E questo lo rende speciale”.

 

CURIOSITA’

Nel 2017 ha pubblicato una biografia dal titolo ‘Brave New World’ dove racconta diversi suoi aneddoti legati al mondo del calcio.

Il suo artista preferito è Robbie Williams e in particolare il suo brano prediletto è ‘Love my life’.

VIDEO – IL SIPARIETTO CON UN GIORNALISTA

 

STATISTICHE DA ALLENATORE

2008-2009 Espanyol

Primera Division: 19 partite, 9 vinte 5 pareggiate 5 perse

Coppa del Re: 2 partite, 0 vinte 1 pareggiata 1 persa

2009-2010 Espanyol

Primera Division: 38 partite, 11 vinte 11 pareggiate 16 perse

Coppa del Re: 2 partite, 0 vinte 1 pareggiata 1 persa

2010-2011 Espanyol

Primera Division: 38 partite, 15 vinte 4 pareggiate 19 perse

Coppa del Re: 4 partite, 1 vinta 2 pareggiate 1 persa

2011-2012 Espanyol

Primera Division: 38 partite, 12 vinte 10 pareggiate 16 perse

Coppa del Re: 6 partite, 3 vinte 1 pareggiata 2 perse

2012-2013 Espanyol

Primera Division: 13 partite, 2 vinte 3 pareggiate 8 perse

Coppa del Re: 1 partita, 0 vinte 0 pareggiate 1 persa

2012-2013 Southampton

Premier League: 16 partite, 4 vinte 7 pareggiate 5 perse

2013-2014 Southampton

Premier League: 38 partite, 15 vinte 11 pareggiate 12 perse

FA Cup: 3 partite, 2 vinte 0 pareggiate 1 persa

Coppa di Lega inglese: 3 partite, 2 vinte 0 pareggiate 1 persa

2014-2015 Tottenham

Premier League: 38 partite, 19 vinte 7 pareggiate 12 perse

FA Cup: 3 partite, 1 vinta 1 pareggiata 1 persa

Coppa di Lega inglese: 6 partite, 4 vinte 1 pareggiata 1 persa

Europa League: 10 partite, 5 vinte 3 pareggiate 2 perse

2015-2016 Tottenham

Premier League: 38 partite, 19 vinte 13 pareggiate 6 perse

FA Cup: 4 partite, 2 vinte 1 pareggiata 1 persa

Coppa di Lega inglese: 1 partita, 0 vinte 0 pareggiate 1 persa

Europa League: 10 partite, 5 vinte 2 pareggiate 3 perse

2016-2017 Tottenham

Premier League: 38 partite, 26 vinte 8 pareggiate 4 perse

FA Cup: 5 partite, 4 vinte 0 pareggiate 1 persa

Coppa di Lega inglese: 2 partite, 1 vinta 0 pareggiate 1 persa

Champions League: 6 partite, 2 vinte 1 pareggiata 3 perse

Europa League: 2 partite, 0 vinte 1 pareggiata 1 persa

2017-2018 Tottenham

Premier League: 38 partite, 23 vinte 8 pareggiate 7 perse

FA Cup: 7 partite, 4 vinte 2 pareggiate 1 persa

Coppa di Lega inglese: 2 partite, 1 vinta 0 pareggiate 1 persa

Champions League: 8 partite, 5 vinte 2 pareggiate 1 persa

2018-2019 Tottenham

Premier League: 37 partite, 23 vinte 1 pareggiata 13 perse

FA Cup: 2 partite, 1 vinta 0 pareggiate 1 persa

Coppa di Lega inglese: 5 partite, 3 vinta 1 pareggiata 1 persa

Champions League: 12 partite, 6 vinte 2 pareggiate 4 perse

 

PALMARES DA CALCIATORE

1991 Newell’s Old Boys (Campionato argentino di Apertura)

1992 Newell’s Old Boys (Campionato argentino di Clausura)

1999-2000 Espanyol (Coppa del Re)

2001-2002 Paris Saint-Germain (Coppa Intertoto)

2005-2006 Espanyol (Coppa del Re)

 

(di Massimiliano Valle e Matteo Ronchetti)

SPAL-MILAN IN ESCLUSIVA SU DAZN. PER VEDERLA GRATIS, CLICCA QUI!

HAI BISOGNO DI ULTERIORI INFORMAZIONI? LEGGI QUI!!!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy