Verso Milan-Crotone: l’analisi dei calabresi di Zenga

Verso Milan-Crotone: l’analisi dei calabresi di Zenga

Sabato a San Siro si gioca Milan-Crotone: ecco pregi, difetti, punti di forza e punti deboli della formazione ora allenata da Walter Zenga

di Redazione

(fonte: acmilan.com) – Con Milan-Crotone si aprirà il 2018 rossonero. Una sfida da non sbagliare per i ragazzi di Gennaro Gattuso, chiamati a trovare continuità dopo il buon punto conquistato a Firenze. Farlo, però, non sarà semplice. Di fronte ci sarà il Crotone di Walter Zenga, un avversario che dopo il cambio in panchina ha trovato nuovi stimoli per rilanciarsi in chiave-salvezza. E allora il sito ufficiale del Milan, ‘acmilan.com’, ad analizzare la formazione calabrese: ultima sfida, trend, modulo e singoli.

ULTIMA SFIDA A SAN SIRO – Era il 4 dicembre 2016 l’ultima volta che Milan e Crotone si sono affrontate a San Siro. Fu una sfida molto combattuta con il Diavolo costretto ad inseguire i calabresi fin dai primi minuti. Al gol di Diego Falcinelli, però, risposero prima Mario Pašalić e (all’86’) Gianluca Lapadula, che trovò lo spazio giusto per battere Alex Cordaz e firmare il 2-1 finale.

TREND ROSSOBLU – Il Crotone è reduce da 4 ko nelle ultime 5 partite. L’unico successo è datato 17 dicembre, con l’1-0 interno inflitto al Chievo. Da segnalare il fatto che nelle ultime due giornate i rossoblu hanno affrontato la Lazio all’Olimpico e il Napoli allo ‘Scida’, uscendo in entrambi i casi sconfitti ma – specie nell’ultimo turno contro i partenopei – dando parecchio filo da torcere agli avversari. Dal punto di vista statistico, però, il Crotone ha subito gol in tutte le nove trasferte finora disputate in questa Serie A: in media i calabresi hanno concesso 2,7 reti a partita.

MODULO E TATTICA – L’arrivo in panchina di Walter Zenga ha inevitabilmente rivoluzionato anche il piano tattico dei rossoblu. Si è passati infatti dal 4-4-2 di Davide Nicola, al 4-3-3 del neo tecnico. In porta c’è capitan Cordaz, con la linea di difesa composta (da destra a sinistra) da Faraoni, Ajeti, Ceccherini e Martella. A centrocampo Barberis funge da vertice basso del triangolo chiuso da Rohden e Mandragora. Davanti il trio offensivo è composto da Stoian e Trotta sugli esterni, con Budimir unico riferimento.

ATTENZIONE A… – Ante Budimir ha realizzato quattro degli ultimi sette gol del Crotone in campionato: è lui il miglior marcatore dei rossoblu in questa Serie A (quattro reti) e quello che ha centrato lo specchio della porta avversaria per più occasioni (12). Budimir è il giocatore di questa Serie A che ha vinto più duelli (134) ed è secondo solo a Pavoletti per duelli aerei vinti (74). Nella sfida di ritorno dello scorso campionato, Marcello Trotta aveva segnato il gol del momentaneo vantaggio prima del pareggio di Gabriel Paletta: l’attaccante rossoblu non trova la rete in Serie A dall’ultima trasferta vinta dal Crotone (contro il Bologna a novembre).

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Crotone, la risposta della società agli attacchi sulla stampa

Milan-Crotone, arbitra Maresca

Qui Crotone, Rohden: “Milan grande squadra, ma ci faremo trovare pronti”

Milan-Crotone, partita la vendita dei biglietti

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy