Gravina: “A buon punto per le nuove norme”

Gravina: “A buon punto per le nuove norme”

Interessante intervista a Gravina, presidente della FIGC, che ha toccato diversi argomenti, a partire dalle regole da seguire. Ecco le sue dichiarazioni.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

ULTIME MILAN – Nei giorni scorsi si è espresso in modo molto critico sul gesto di Franck Kessie e Tiemoue Bakayoko, che hanno esposto la maglia di Francesco Acerbi dopo la vittoria del Milan contro la Lazio. Ora torna a parlare delle regole da rispettare, ma non si concentra su nulla in particolare, nonostante ieri la Juventus abbia vinto il suo 35° Scudetto, ostentandone 37. Ai microfoni di Radio Onda Libera, ecco le parole di Gabriele Gravina, presidente della FIGC.

Sulle nuove norme: “Siamo a buon punto. Si comincia a recuperare con un approccio diverso a livello di certezza delle regole ed efficacia dei controlli. Abbiamo anticipato di 6 mesi, nel dicembre scorso, le regole sulle licenze nazionali ed entro metà maggio verrà varato il nuovo codice di giustizia sportiva. Non ci sono sconti sulle regole”.

Sulle società italiane: “Portano avanti l’attività tra grandissimi sacrifici con le risorse economiche scarse che ci sono. Si soffre la mancata sostenibilità. Ci sono molte crticià, specie in Lega Pro. Le riforme sono un fatto normale con le anecessità di controllare”.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy