Gravina sulle seconde squadre: “Così non funzionano”

Gravina sulle seconde squadre: “Così non funzionano”

Il numero uno della FIGC Gabriele Gravina è tornato a parlare del progetto seconde squadre che al momento non sembra convincerlo a pieno

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

Intervenuto a margine della conferenza stampa di Roberto Mancini, il numero uno della FIGC Gabriele Gravina ha parlato anche delle seconde squadre e di quello che si aspetta dal progetto: “Credo molto in loro, ma non in un progetto così articolato. Questo non è il mio progetto, devono essere funzionali alla valorizzazione dei nostri talenti. Il 5 marzo ci sarà una riunione a Torino, faremo una riflessione di rilancio del progetto”.

Così invece sugli stage della nazionale: “Percepisco massima collaborazione, per il futuro del calcio italiano c’è bisogno di fare squadra”.

Infine un commento sul possibile inserimento di Gianluca Vialli nello staff della Nazionale: “Rientra in un progetto di rilancio del Club Italia, vorrei istituire il settore Legends, coinvolgendo i vecchi campioni e i nostri quattro Palloni d’Oro. Un gruppo che rappresenti la memoria del calcio. Vialli potrebbe essere il capo-delegazione, si è preso delle riserve al momento. Ci saranno inserimenti nel Club Italia, nel board. Ho proposto un incarico anche a Rivera, come a Rossi, Baggio e Cannavaro”.

MILAN: IL PROGRAMMA DELLA SETTIMANA IN VISTA DEL CAGLIARI

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy