Gattuso a Sky: “Abbiamo fame. Calhanoglu? Aveva abituato tutti troppo bene…”

Gattuso a Sky: “Abbiamo fame. Calhanoglu? Aveva abituato tutti troppo bene…”

L’allenatore rossonero Rino Gattuso ha commentato così ai microfoni di Sky Sport dopo la partita di San Siro tra Milan e Cagliari

di Edoardo Lavezzari, @Edolave

Finita Milan-Cagliari, Rino Gattuso ha parlato ai microfoni di Sky Sport, queste le sue dichiarazioni: “Ricardo Rodriguez è un giocatore molto bravo, sta spingendo anche di più rispetto all’anno scorso e mi dà molta affidabilità, sta crescendo molto”.

Il momento del Milan: “Oggi siamo stati bravi, abbiamo espresso un buon calcio, ma non mi è piaciuto l’atteggiamento delle mezze ali che si abbassavano e non riuscivamo a prendere campo. La squadra mi è piaciuta oggi, dobbiamo fare bene tutte due le fasi e a tratti ci riusciamo. Il nostro segreto? La voglia di lavorare e la fame. Non voglio sentire la parola io, ma solo quella noi. Sono anni che non arriviamo a primavera mentre siamo in lotta per la Champions League e dobbiamo continuare a lavorare per fare qualcosa di grande”.

Calhanoglu: “Mi aspetto più qualità da lui, ha un gran tiro e oggi è stato sfortunato, ma poi c’è altro. Guardate i kilometri che macina e come tiene la posizione. Adesso con Paquetà si trova benissimo, è criticato ingiustamente, forse perchè l’anno scorso ha abituato tutti troppo bene. So anch’io che non è un esterno puro, ma può fare questo ruolo e tutte e due le fasi con grande qualità”.

La difesa blindata: “Nelle prime partite abbiamo espresso una qualità di calcio incredibile, ma i gol li abbiamo subiti facendoceli da soli. Adesso è qualche partita in cui tutti si sacrificano, Suso si lamenta perchè deve fare il terzino, ma il segreto è questo. Dobbiamo lavorare così e continuare anche a palleggiare e da tre/quattro partite ci stiamo riuscendo”.

Bakayoko: “Il rientro di Biglia è un problema? Ci godiamo questo momento visto che è tornato dopo tre mesi. Bakayoko è un vertice basso atipico. All’inizio stoppava la palla e si girava in modo non corretto, ora invece è la sua forza come si orienta. Salta l’uomo, lo lascia là e ci regala superiorità numerica. Ora la sfida è farlo giocare da mezz’ala al bisogno, vediamo se ci riusciremo”.

La forma: “Sto meglio perchè mangio meglio, bevo qualche bicchiere di meno e vado a correre tre/quattro volte la settimana. Non è una questione di stress, la gente pensava che fosse quello, ma ho chiuso la bocca, mangio meno. Ero arrivato a 100 KG e sono un 1.20, mi vergognano e ho preso provvedimenti”.

MILAN-CAGLIARI: LE NOSTRE PAGELLE

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy