Ancelotti: “Coppa Italia? Tiferò con indosso la maglia del Milan. Su Gattuso…”

Ancelotti: “Coppa Italia? Tiferò con indosso la maglia del Milan. Su Gattuso…”

Ancelotti, ex tecnico rossonero, ha parlato ai microfoni di Milan TV, soffermandosi sulla finale di Coppa Italia tra la squadra di Gattuso e la Juventus

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Carlo Ancelotti, ex tecnico rossonero, ha parlato ai microfoni di Milan TV: “Ferguson? Tutto il mondo del calcio è dispiaciuto perchè tutti sanno come sia stato un grande allenatore e una grande persona. Speriamo che vada tutto nel migliore dei modi”.

Sull’ultima Coppa Italia vinta dal Milan: “E’ vero che quella finale contro la Roma non la preparammo proprio, perchè tutti pensavamo alla finale di Champions League contro la Juventus. Considerando la situazione, la vincemmo piuttosto facilmente”.

Su Gattuso: “Rino sta facendo molto bene: la squadra ha trovato identità velocemente, anche se nell’ultimo periodo ha pagato un po’ di stanchezza, soprattutto dal punto di vista mentale. Ora, però, si sono ripresi, e sono sicuro che Gattuso preparerà nel migliore dei modi la sfida contro la Juventus”.

Sulla nuova proprietà: “Ho incontrato sia Fassone e sia Mirabelli. Hanno preso in mano una situazione complicata e come in tutte le cose ci vuole un po’ di pazienza: ci vorrà ancora del tempo per vedere il Milan in alto perchè gli altri corrono, ma credo che ci siano delle ottime basi”.

Sulla scelta di Mancini come c.t: “Mancini è un ottimo allenatore e ha una grande esperienza internazionale. La Nazionale è in ottime mani. La mia scelta di non allenare l’Italia è stata una scelta personale: voglio allenare un club”.

Sul suo futuro: “Possibile ritorno nel calcio italiano? Non lo so cosa può succedere da qui a poco tempo. Orientativamente si può anche pensare che si può stare fermi ancora, perchè onestamente non vedo tante possibilità per poter tornare ad allenare. Non è un problema, credo che prima o poi qualcosa salterà fuori. Non ci sarebbe nessun problema a tornare in Italia”.

Sulla finale di Coppa Italia: “Vedrò la partita e indosserò la maglia del Milan. Ho tantissima fiducia in Gattuso perchè ha vissuto questo tipo di partite e sa come si preparano. La squadra avrà molto coraggio”.

Sui tifosi: “I tifosi devono seguire la squadra come sempre hanno fatto. E’ un momento delicato perchè la squadra è un po’ indietro, ma credo che con la passione e con gli investimenti si possa risalire”.

Sempre sulla gara di mercoledì: “La Juve è una squadra complicata con molta qualità e quindi potrebbe imporre il proprio gioco, anche se sarà una gara molto equilibrata.Il Milan dovrà stare attento a bloccare alcuni giocatori e cercare degli spazi in una difesa molto difficile da affrontare”.

Su cosa deve migliorare la squadra: “La cosa positiva è che la squadra ha una sua identità e ha un’ottima organizzazione difensiva. Si può migliorare nel pressare un po’ più alti, cosa non facile con il 4-3-3”.

Su Yonghong Li: ” L’ho conosciuto un pochino l’estate scorsa. Se vede il Milan e gli batte il cuore siamo già un passo avanti. I successi di Berlusconi credo che siano dipesi soprattutto da quello. Auguro a lui e a tutti noi che il Milan, grazie ai suoi investimenti, possa tornare in alto”.

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Napoli, se parte Sarri è l’obiettivo è Ancelotti

Italia, Ancelotti rifiuta la panchina: ecco i tre motivi

Da Seedorf a Oddo: com’è dura superare il maestro Ancelotti

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13884051 - 6 mesi fa

    Grande Carletto,
    ….possiamo sopportare tutto tranne che vederlo o solo pensarlo con la maglia dei gobbi

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy