4 giugno 2000: Italia U21 campione d’Europa. Quanti rossoneri in quella finale

4 giugno 2000: Italia U21 campione d’Europa. Quanti rossoneri in quella finale

Il 4 giugno del 2000 l’Italia U21 di Cesare Maldini si laureava campione d’Europa battendo in finale la Repubblica Ceca: il ricordo

di Alessio Roccio, @Roccio92

ULTIME MILAN – Cesare Maldini, nome e cognome rossoneri al mille per mille, era stato il tecnico della Nazionale italiana capace di vincere per tre edizioni consecutive il campionato europeo U21: nel 1992 in Svezia, nel 1994 in Francia e nel 1996 in Spagna. Una vera e propria triplice impresa, visto che dal 1967 al 1982, per ben quindici anni, erano state, dalla fondazione, solo le Nazionali dell’Est europeo a vincere questa competizione. In occasione del trionfo svedese del 1992, il vice di Cesarone era Marco Tardelli. A tutt’oggi solo Maldini, Tardelli e Claudio Gentile sono stati i c.t. degli azzurrini capaci di laurearsi Campioni d’Europa di categoria. In particolare, ci sono tanti milanisti legati proprio all’edizione conquistata dall’Under di Tardelli, il 4 giugno 2000, in occasione della Finale disputata allo stadio Tehelné Pole di Bratislava, in Slovacchia. Quel giorno nella Nazionale delle speranze giocavano Christian Abbiati, Rino Gattuso e Francesco Coco. I primi due avevano già all’attivo una partecipazione alla Champions League con il Milan, il terzo era un vero e proprio prodotto del settore giovanile milanista.

Ma che in quella Finale europea U21 ci fosse tanto Milan, anche prossimo venturo, in campo, è confermato da tanti aspetti. In attacco c’era Gianni Comandini, passato proprio nel corso di quell’estate dal Vicenza al Milan. Al centro del gioco azzurro c’era Andrea Pirlo che, un anno dopo, avrebbe vestito la maglia rossonera. Ma non solo: nella Repubblica Ceca allenata da Karel Bruckner (poi per sette anni c.t. della Nazionale maggiore ceca dal 2001 al 2008), figurava un certo Marek Jankulovski che, con il Milan, sarebbe poi diventato, esattamente come Pirlo, Campione d’Europa. Tanta energia rossonera produsse una bella e avvincente Finale. Dopo un primo tempo concluso con gli azzurrini in vantaggio grazie a un gol su rigore di Andrea Pirlo, a inizio ripresa, il pareggio ceco di Dosek e poi nei minuti conclusivi della gara il gol della vittoria ancora di Pirlo. Un percorso quasi netto quello di quelli azzurrini rossoneri Campioni d’Europa: il 2-1 alla Repubblica Ceca in Finale era arrivato dopo le vittorie nel girone finale contro Inghilterra e Turchia, oltre al pareggio contro i padroni di casa slovacchi. Particolarmente convincente era stato il 2-0 all’Inghilterra, siglato dalle reti di Comandini e Pirlo.

Fonte: acmilan.com

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy