MASTALLI A MILAN NEXT: “CERCO DI ESSERE UN ESEMPIO PER I PIU’ GIOVANI. IL MIO PRIMO ANNO IN ROSSONERO E’ STATO DURO”

MASTALLI A MILAN NEXT: “CERCO DI ESSERE UN ESEMPIO PER I PIU’ GIOVANI. IL MIO PRIMO ANNO IN ROSSONERO E’ STATO DURO”

Alessandro Mastalli - fonte www.acmilan.com
Alessandro Mastalli – fonte www.acmilan.com
Nel corso di Milan Next su Milan Channel, il capitano della Primavera Alessandro Mastalli ha raccontato anche il primo anno in rossonero, tra campo e vita privata: “E’ stato il più difficile: arrivare qui a 14 anni, svegliarsi, scuola e allenamenti senza genitori.. Non è facile. Questo è il mio quinto anno ormai, riesco a gestire bene le cose, soprattutto la scuola che sta andando bene. Se non vai bene a scuola rischi di perdere allenamenti e partite e per noi il calcio è fondamentale: pensiamo alla scuola ma la passione è il calcio e se non giochiamo non stiamo bene”.Mastalli ha poi dato qualche consiglio ai più giovani: “Non mollare alle prime difficoltà, per non buttare tutto il lavoro fatto prima, impegnarsi sempre e avere qualche sfogo per distrarsi. Mi sento responsabile nei confronti dei più giovani, essere il capitano del convitto, dove viviamo con i ragazzi del settore giovanile è bello e fondamentale: cerco di essere l’esempio per i nuovi, che hanno molti ostacoli all’inizio dell’avventura”.Sulle attività nel tempo libero: “Con quelli della mia età decidiamo cosa mangiare, pizza, sushi, oppure usciamo e andiamo in qualche locale”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy