MASTALLI A MC: “BERLUSCONI DA’ UNA CARICA PAZZESCA. BROCCHI E’ ATTENTO A OGNI DETTAGLIO. VOGLIAMO LO SCUDETTO”

MASTALLI A MC: “BERLUSCONI DA’ UNA CARICA PAZZESCA. BROCCHI E’ ATTENTO A OGNI DETTAGLIO. VOGLIAMO LO SCUDETTO”

fonte foto: acmilan.com
fonte foto: acmilan.com
Intervenuto ai microfoni di Milan Next su Milan Channel, Alessandro Mastalli, capitano della primavera rossonera allenata da Brocchi, ha parlato della visita e del discorso di Berlusconi a lui e ai suoi compagni del settore giovanile: “Una sensazioine unica, un giorno indimenticabile che ricorderò per sempre. Vedere dal vivo il presidente Berlusconi ci ha dato una carica pazzesca, ti colpisce dentro, stupendo. Ha espresso concetti fondamentali: bisogna credere in se stessi ed essere consapevoli di potersi rialzare in qualsiasi momento, dobbiamo porci grandi obiettivi, difficili ma che possiamo raggiungere con un grande spirito. I tanti gol segnati al Cittadella? Mi porta fortuna…”.Mastalli si è poi concentrato sulla Primavera: “Siamo cresciuti molto dall’inizio della stagione, siamo uniti come gruppo e il merito è di Mister Brocchi, che ci dà fiducia e chiede tanto rispetto. Progressi anche sul piano del gioco, come dimostrato nelle prime uscite ufficiali. Domani c’è il Pescara, squadra migliorata rispetto all’anno scorso, dovremo dare il massimo”.Su Mister Brocchi: “Con lui c’è un rapporto familiare, ci ha presi per mano fin da subito, vuole un bel calcio e che restiamo in controllo del match: è lo stile del Milan. Mi ha impressionato per come ci segue fuori dal campo: viene a trovarci in convitto a volte, è attento a ogni particolare per creare un gruppo forte e umile. E’ molto attento alla scuola e ci motiva per tutti gli impegni, non solo nel calcio ma anche nella vita. In campo Brocchi vuole una linea alta, restare il più possibile nella metà campo avversaria per imporre il gioco: devono aver paura del Milan. Contro il Modena si è visto tutto questo, meno contro il Brescia, ma lì il campo era davvero stretto; siamo comunque stati determinati e abbiamo portato a casa i tre punti: non dimentichiamo che l’anno scorso il Brescia da noi prese sei punti su sei, è come una rivincita per noi. Il Pescara è aggressivo, sarà dura domani, dovremo pressare fin da subito, daranno tutto contro di noi”.Sulla fascia da capitano: “E’ un onore, il Milan mi sta dando tanto e mi porta avanti. Brocchi mi ha annunciato la scelta quando sono rientrato in Primavera: mi ha riempito di orgoglio e fierezza sapere che era una scelta di staff e compagni”.Infine l’obiettivo dell’anno: “Vincere il campionato, al Milan manca da tanto e per me sarebbe un sogno”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy