FINAL EIGHT PRIMAVERA: I TALENTI E L’ANNATA DEL MILAN

FINAL EIGHT PRIMAVERA: I TALENTI E L’ANNATA DEL MILAN

Commenta per primo!

Milan Primavera stagione 2014-15 - fonte foto: acmilan.com
Milan Primavera stagione 2014-15 – fonte foto: acmilan.com
Il Milan si appresta ad affrontare le Final Eight Primavera, per provare ad agguantare quello Scudetto che manca da tanto, troppo tempo. Precisamente da 50 anni, dalla stagione ’64-’65. Mercoledì i ragazzi di mister Brocchi affronteranno il Torino vice Campione d’Italia, in quanto ha perso in finale con il Chievo Verona lo scorso anno. Un battesimo di fuoco per i Giovani Diavoli rossoneri, che non partono con i favori del pronostico, ma che hanno tanta voglia di stupire, come hanno fatto per tutto l’anno. Bel gioco, calcio offensivo e 4-3-3, questi i marchi di fabbrica della Primavera rossonera.Regular Season chiusa al secondo posto, alle spalle dei cugini interisti. 52 punti in 26 partite. 76 gol fatti e 33 subiti. Miglior attacco del torneo. Una squadra giovane, spavalda, che non pensa agli avversari ma solo a comandare il gioco, senza snaturarsi. Mancheranno uomini importanti, come Sebastian Gamarra, impegnato con la Bolivia in Copa America; Mario Piccinocchi, alle prese con un infortunio, che sarebbe stato il naturale sostituto del sudamericano; e Ivan Rondanini, infortunato dell’ultimo minuto.E allora su chi puntare? Ovviamente bisogna partire da Capitan Alessandro Mastalli, fresco di debutto in Prima Squadra. Faccia da bravo ragazzo, cuore grande e gambe pronte a correre per 3. Lui è uno dei punti fermi della formazione di Brocchi, insieme a Davide Di Molfetta. L’attaccante rossonero ha segnato, in stagione, 13 gol in 22 partite, uno in più di Andrea Vassallo, la vera e propria sorpresa della stagione. Infine, non si possono nominare i due terzini, attaccanti aggiunti in fase offensiva: Davide Calabria (sì, quello che segna solo gol belli) e Gian Filippo Felicioli.Discorso a parte merita il top player di questa squadra, Andrej Modic. Il metronomo bosniaco ha collezionato solo 13 presenze, condite da 2 gol, a causa di diversi infortuni. Spesso accostato alla Prima Squadra, queste Final Eight sono la giusta vetrina per mettersi in luce e prendersi il Milan sulle spalle.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy