Milan Club Chieti ‘Alta Tensione’ – Alla scoperta dei Milan Club d’Italia

Pianeta Milan vi porta alla scoperta dei più grandi e importanti Milan Club italiani. Oggi la tappa è a Chieti, nella regione Abruzzo…

Prosegue l’iniziativa di Pianeta Milan volta a presentarvi tutti i Milan Club più grandi e importanti d’Italia. E, con quello odierno, giungiamo ormai al ventisettesimo appuntamento. Oggi, dunque, vi portiamo alla scoperta del Milan Club Chieti ‘Alta Tensione’ (QUI il loro commento sulla partita Sampdoria-Milan), situato nella regione Abruzzo. A presentarsi, in realtà, ci hanno pensato direttamente i membri del Club, che hanno risposto ad alcune nostre domande. Ecco cosa ci hanno raccontato:

Ciao! Descriveteci e parlateci un pò del vostro Club. Quando e come è nato?

Tutto nacque da un’idea di due amici, durante i festeggiamenti del 18esimo scudetto rossonero. E, come d’incanto, in una torrida giornata estiva, il 6 agosto del 2011, giorno della finale vittoriosa di Supercoppa Italiana disputata a Pechino, contro l’Inter, viene inaugurato il Milan Club Chieti “Alta Tensione”, dedicato al grandissimo Superpippo Inzaghi.

Quanti iscritti siete e quante volte vi radunate tutti insieme? Riuscite ad andare spesso a San Siro?

In 6 anni di vita, il Milan Club Chieti “Alta Tensione”, mediamente, ha raccolto di anno in anno circa 250 fedelissimi tesserati e può vantare numerosissime spedizioni a San Siro. E non solo in occasione delle partite di cartello. Durante ogni partita del Milan, tutti i tesserati possono assistere al match presso una sede molto accogliente, munita di proiettore e di un arredamento totalmente rossonero!

C’è qualche personaggio famoso o bizzarro all’interno del vostro Club?

Più che personaggi bizzarri o pittoreschi, possiamo annoverare tra le nostre file un pubblico molto variegato, composto da ragazzi e ragazze di ogni età, persone adulte ed anziani. Ciò che unisce tutti è l’amore incondizionato verso il Milan. Va detto anche che nostri tesserati “celebri” sono appunto Pippo Inzaghi e il noto e simpaticissimo giornalista di 7Gold Tiziano Crudeli, a cui alcuni membri del nostro direttivo hanno consegnato di persona le rispettive tessere.

Avete aneddoti particolari, avvenuti nel vostro Club, da raccontarci?

Numerosi sono gli aneddoti accaduti negli anni. Sicuramente quello che anteponiamo davanti a tutto il resto è stato quando, il 25 gennaio 2014, abbiamo avuto come nostro ospite Filippo Inzaghi. Fu una serata magica, con oltre 250 invitati, che porteremo sempre nel cuore e nella mente.

Se foste in Brocchi, quali giocatori usereste per interpretare il 4-3-1-2? 

Se noi fossimo in Brocchi, ci piacerebbe vedere questo Milan: Donnarumma in porta, Abate ed Antonelli sulle corsie laterali, Alex e Romagnoli centrali, Kucka, Montolivo e Bertolacci a centrocampo, Bonaventura dietro le due punte, che vorremmo fossero sempre Balotelli e Bacca.

 

Queste tutte le puntate precedenti:
0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy