Milan Club Ancona – Alla scoperta dei Milan Club d’Italia

Pianeta Milan vi porta alla scoperta dei più grandi e importanti Milan Club italiani. Oggi si vola in Ancona, capoluogo della regione Marche…

Prosegue l’iniziativa di Pianeta Milan volta a presentarvi tutti i Milan Club più grandi e importanti d’Italia. E, con quello odierno, giungiamo ormai al ventitreesimo appuntamento. Oggi, dunque, vi portiamo alla scoperta del Milan Club Ancona (QUI il loro commento sulla partita Milan-Juventus), situato nella regione Marche. A presentarsi, in realtà, ci hanno pensato direttamente i membri del Club, che hanno risposto ad alcune nostre domande. Ecco cosa ci hanno raccontato:

Ciao! Descriveteci e parlateci un pò del vostro Club. Quando e come è nato?

Il Milan Club Ancona è nato nel 1984 da un gruppo di amici e tifosi del Milan. La cosa che ha unito tutti, allora così come lo è tuttora, è l’enorme passione e amore per quei colori: il rosso e il nero.

Quanti iscritti siete e quante volte vi radunate tutti insieme? Riuscite ad andare spesso a San Siro?

Attualmente il Club è composto da più di 100 membri e da tanti altri simpatizzanti. Ci si incontra, generalmente, a cena un paio di volte l’anno, per stare insieme e per parlare di Milan. Il nostro Club conta anche una sessantina di abbonamenti in vari settori e la presenza a San Siro non è mai mancata, sia nelle partite importanti che in quelle meno appetibili.

C’è qualche personaggio famoso o bizzarro all’interno del vostro Club?

Personaggi particolari/bizzarri ci sono ovunque. Parecchi di noi potrebbero sembrare così, ma ai nostri occhi siamo tutti normalissimi. Siamo un Club di brava gente, insomma. Forse un pò faziosi quando si parla di Milan, ma pur sempre brava gente.

Capitolo Balotelli: lo riscattereste per la prossima stagione?

Per molti di noi non andrebbe riscattato, bensì rispedito al mittente in fretta. In campo è apatico, per le doti che ha dovrebbe fare molto di più. Beh, insomma, questa è un’eterna domanda senza risposta, un’incognita che il Milan attuale non può permettersi (una resa bassissima e un costo ingaggio elevato).

Esonero Mihajlovic, domanda secca: scelta giusta?

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy