Suso, è arrivato il momento di accendere la scintilla

Suso, è arrivato il momento di accendere la scintilla

Lo spagnolo è un giocatore fondamentale per il Milan, non sempre riesce ad esprimersi come potrebbe, ma in questo Milan Suso è imprescindibile

di Redazione

Suso, dopo la bella ma discontinua priva del San Paolo nonostante il rovescio subito dal Napoli (suoi il cambio di campo per l’1-0 e l’assist a Calabria per l’illusorio 2-0), non ha mostrato nella gara dello scorso week-end a San Siro contro la Roma la stessa veemenza e la medesima voglia di far male. Spesso assente dalla manovra, quasi abulico, lo spagnolo si è fatto notare per un gran tiro alla distanza ad impegnare il portiere romanista Olsen e poco altro. Se nel corso del primo tempo la catena di destra con Calabria ha portato ad incursioni di qualche interesse, seppur poco incisive, nella ripresa l’esterno spagnolo è quasi scomparso dal campo.

L’intesa con Gonzalo Higuain è ancora da affinare: il Pipita pare preferire al momento un gioco di sponda mentre Suso è solito portarsi il pallone sul piede sinistro per tentare il tiro verso la porta avversaria o l’assist smarcante, perfetto per i tagli a centro area a sfruttare i movimenti di Patrick Cutrone. Ma ciò che preoccupa di più in questa fase è la mancanza di ritmo: Suso, benché brevilineo, pare essere ancora lontano dalla forma migliore ed il vistoso calo atletico di domenica sera ha privato il Milan, causa la contemporanea sofferenza atletica di Calhanoglu, dei suoi uomini di maggior classe.

Stanchezza vistosa quella di Suso, che nemmeno la perla di Cutrone all’ultimo secondo ha risvegliato dal torpore. Nell’entusiasmo generale sul campo e sugli spalti, il numero 8 è stato l’unico rossonero a non unirsi ai compagni per l’esultanza….I commenti dopo gara rilasciati da Suso tramite Instagram sembrano tuttavia mostrare una chiara consapevolezza di dover fare molto di più: “Miglioreremo. Ma per adesso, oggi, va bene così”. Un Suso a mezzo servizio, sempre difeso da Gattuso, che come tutti i tifosi aspetta con ansia il funambolo in grado di scardinare le difese avversarie. Intanto, a Milanello, Gonzalo Higuain lavora per tornare al top.

Enrico Maggioni

++ Guarda Gratis per un mese DAZN!! CLICCA QUI ++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy