SAYONARA SAPONARA, E’ IL MOMENTO DI SUSO

SAYONARA SAPONARA, E’ IL MOMENTO DI SUSO

Riccardo Saponara
Riccardo Saponara (calcionews24.com)
Sliding doors in Casa Milan: la giornata di ieri ha portato importanti novità nella mediana rossonera, il reparto che più di tutti ha bisogno di rinforzi in questo momento non certo brillante della storia del primo club di Milano. Da tempo, la storia d’amore tra Saponara e il Milan sembrava essere giunta al capolinea, nonostante questa stagione fosse partita con i migliori auspici: Inzaghi lo stima moltissimo, lo prova sia come mezzala che come esterno d’attacco. Un precampionato promettente, concluso con l’infortunio al ginocchio che lo blocca sulla rampa di lancio. La storia si conclude qui, o forse dopo quei 90 buoni minuti da titolare contro il Palermo, paradossalmente nella peggiore partita del Milan quest’anno. Tra i migliori in campo dei rossoneri, non riesce ad evitare la clamorosa sconfitta contro un Palermo pimpante che da quel momento non fa altro che risalire la classifica. Poi il nulla: col campionato che si complica lo spazio per Saponara si riduce, mentre iniziano a girare le voci di un accordo sempre più vicino con Suso, talentino del Liverpool chiuso da mostri sacri come Gerrard, Lucas Leiva, Coutinho, nonché da un infortunio all’inguine che lo tiene fuori per 61 giorni e che gli farà vedere il campo solo per 90′ in stagione.
Suso (fonte foto: www.lfc.nu)
Suso (fonte foto: www.lfc.nu)
Due storie che si somigliano molto, ma che sembrano in un primo momento ben distinte. Con l’apertura del calciomercato invernale, dopo il colpo Cerci, arriva la notizia dell’accordo quadriennale con il giovane spagnolo Under 21 che, dicevano, presumibilmente arriverà a luglio. Il Milan necessita di qualità a centrocampo, Saponara spera fino all’ultimo di trovare finalmente spazio: Inzaghi però non lo vede più, nonostante i continui attestati di stima. Riccardo si convince: deve partire, ma solo per tornare nella sua Empoli, laddove la sua parabola ha raggiunto il punto più alto. Il Milan lo mette sul mercato, solo in caso di sua partenza arriverà lo spagnolo: ieri l’ufficialità, Saponara torna a casa, mentre Suso dopo aver fatto le visite mediche è volato a Milanello per anticipare di sei mesi il suo arrivo in rossonero, ufficiale da stamattina. Ala destra o sinistra, ma ruolo preferito TREQUARTISTA. Momento: sfogliando i taccuini, per Saponara si legge la stessa identica scheda tecnica. Trequartista, ma può giocare ala destra o sinistra. Il dubbio sorge spontaneo: se Saponara non ha trovato spazio con queste caratteristiche, come potrà farlo il giovane spagnolo che viene da un lungo infortunio? Senza dubbio Suso è un profilo gradito da Inzaghi e società, è giovane e di sicuro futuro, ma in un Milan dal tridente facile e dagli El Sharaawy e Cerci in rampa di lancio, riuscirà laddove l’ex azzurrino ha fallito? Il dubbio ci assale, ma in questo momento così incerto la speranza di trovare un nuovo campione che possa riportare in alto il Milan è ancora viva. Sayonara Saponara, è il momento di Suso. Un nuovo spagnolo dopo il flop-Torres, con la speranza che il finale possa essere nettamente diverso dal Nino, che al Milan non ha trovato la seconda giovinezza che tanto sperava.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy