SACCHI E IL RITORNO AL MILAN, MA CON QUALI FUNZIONI?

SACCHI E IL RITORNO AL MILAN, MA CON QUALI FUNZIONI?

Commenta per primo!

Sacchi e Van Basten (fonte foto: osmaioresdofutebol.blogspot.com)
Sacchi e Van Basten (fonte foto: osmaioresdofutebol.blogspot.com)
Arrigo Sacchi è un pezzo di storia del Milan, è rimasto nel cuore di tutti, dirigenza compresa, con la quale ha ancora un ottimo rapporto, dovuto al lavoro immenso svolto negli anni 90, in cui ha praticamente vinto tutto.  Ecco perchè l’ex allenatore potrebbe tornare a far parte della società rossonera con un ruolo inedito. Non è ancora definito il compito  che potrebbe  svolgere all’interno del club milanese.Si parla del ruolo di responsabile del settore giovanile, perchè il Milan ha bisogno di risorse, meglio se arrivano dal vivaio,  questa strada era stata  già intrapresa dall’ex allenatore a Parma ma con scarsi risultati. Al Milan potrebbe avere la possibilità di riscattarsi e cancellare al più presto quella parentesi negativa della sua straordinaria carriera.La sua immensa conoscenza della tecnica e della tattica del  calcio, potrebbe essere di supporto a Filippo Inzaghi, ecco perchè Sacchi potrebbe ricoprire  anche il ruolo di consulente dell’allenatore,  il credo sacchiano si sposa alla perfezione con l’idea di calcio che intende far proprio il Milan: gioco offensivo e moderno. Potrebbe aiutare SuperPippo anche nella gestione dei calciatori, infatti Arrigo si contraddistingueva per la sua attenzione alla psicologia dei giocatori, pranzava spesso con giocatori, staff e dirigenti. Sacchi non lasciava nulla al caso e questo non può che essere positivo  per il progetto che vuole costruire il Milan.Tra le tante ipotesi fatte, ci sarebbe anche quella che vede Sacchi come osservatore sul mercato, il Milan ultimamente sul fronte mercato ha commesso molti errori. Tanti giocatori acquistati non hanno reso come ci si aspettava. Avere Sacchi in questo ruolo potrebbe rivelarsi una scelta azzeccata. Lui è capace di distinguere i giocatori dal talento cristallino, anche perchè nella sua storia ne ha allenati tanti.La verità è che Galliani avrebbe voluto portare Sacchi al Milan ormai da tempo,  questo non è ancora successo solo  per volontà dell’ex allenatore. Per Sacchi la porta rossonera  non è mai stata chiusa. La dirigenza rossonera lo vuole ancora,   magari per tornare a vincere di nuovo, insieme.  Avere all’interno dello staff rossonero un personaggio  dotato di grande  carisma e  cultura calcistica non può che essere un beneficio per l’intero ambiente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy