ROBINHO RESCINDE, GLI ALTRI LASCIANO: MILAN, TESORETTO SUPER

ROBINHO RESCINDE, GLI ALTRI LASCIANO: MILAN, TESORETTO SUPER

Adriano Galliani, AD del Milan (Fonte: serieanews.com)
Adriano Galliani, AD del Milan (Fonte: serieanews.com)
La partenza di molti giocatori in estate potrebbe rappresentare per il Milan e conseguentemente per l’Ad Adriano Galliani, una vera boccata d’ossigeno, abbassare cioè il monte ingaggi e avere denaro fresco per poter programmare una campagna rafforzamenti importante e allo stesso tempo liberarsi di una zavorra che davvero può precludere investimenti in ogni ambito societario.L’ufficialità della partenza di Robinho, permetterà ai rossoneri di risparmiare la bellezza di 2,5 milioni di euro dell’ultimo anno di contratto del brasiliano.Ma sono tanti altri i giocatori che dovrebbero lasciare Milanello e permettere così al Milan di alleggerire e non di poco il proprio monte ingaggi. Mexes, ad esempio, e i suoi 4 milioni, poi Essien (2.5), De Jong (3.5), Pazzini (2.5), Van Ginkel (1.5) e Zaccardo (0,9). La partenza di costoro più quella di Robinho, porterebbe al risparmio di 17,4 milioni di euro. Caso a parte Muntari: se il Milan concederà la lista gratuita al ghanese, si risparmierebbero altri 2,7 milioni, per un totale di 20,1 milioni di euro totali.Analizzando poi la situazione dei giocatori ancora a libro paga, ma in prestito, l’ingaggio di Fernando Torres verrà pagato interamente dall’Atletico Madrid che al netto di quello di Cerci, gioverà alle casse rossonere di altri 1,8 milioni.Matri, Nocerino e Birsa non rientrano nei piani dei rossoneri e si cercherà per loro una sistemazione adeguata con un minino di ritorno economico. Ipotizzando di poter incassare 6/7 milioni dalle loro cessioni, sommate ai loro ingaggi (di circa 4,9 milioni), si avranno disponibili altri 12 milioni di euro.Lasceranno Milano anche Albertazzi (0,1) e Agazzi (0,7), con Armero si risparmierà invece 1,5 milioni.Notizia di giornata è la volontà dell’Empoli di riscattare Saponara per 4 milioni di euro, con un risparmio del suo ingaggio di circa 600 mila euro. Totale 4,6 milioni.Ricapitolando, tra partenze e cessioni, il Milan avrebbe così un tesoretto di circa 40/42 milioni di euro. Ovviamente sarebbero da comprare diversi giocatori per completare la rosa, ma con buone operazioni, affari e i giovani della Primavera, una buona squadra si potrebbe costruire. Anche senza Europa. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy