RAMI, UNA CESSIONE CHE NON S’HA DA FARE

RAMI, UNA CESSIONE CHE NON S’HA DA FARE

Adil Rami esulta per il gol al Cesena - fonte www.gazzetta.it
Adil Rami esulta per il gol al Cesena – fonte www.gazzetta.it
Dall’Inghilterra arrivano notizie preoccupanti per il Milan. Uno dei suoi migliori difensori, Adil Rami, è finito nel mirino delle due squadre di Manchester, lo United e il City, pronte a darsi battaglia per assicurarsi il centrale di Bastia.Non ci sono ancora in piedi trattative ufficiali, ma secondo il Daily Express, i due club inglesi  sono pronti a mettere sul tavolo otto milioni di euro per assicurarsi Rami, che ha un contratto con il Milan fino al 2017, ma Galliani ne vorrebbe almeno 12.Realtà? Finzione? Bufala? Butade?Il tifoso rossonero lo spera, perchè altrimenti sarebbe un nuovo sgarbo verso delle ambizioni che , a detta della società, sono alte per puntare almeno al terzo posto.Rami è un difensore importante, uno dei migliori in rosa. Si è adattato benissimo alla realtà italiana, ha capito lingua, metodi di lavoro e novità tattiche. E si trova benissimo, anzi sembra essere milanista dentro. In estate è voluto tornare a tutti i costi, quando Galliani ha cercato fino alla fine di tirare sul prezzo del riscatto.E ora? Le buone prestazioni di quest’anno (in cui era partito dietro Zapata nelle gerarchie di Inzaghi), lo hanno riportato sulla bocca di tutti gli addetti ai lavori, senza dimenticare che solo due anni e mezzo fa il Valencia rifiutava molti milioni di euro per questo roccioso francese. E le inglesi, come al solito, si fanno sotto. Ma perchè cedere Rami? Ha senso farlo?Il mercato dei difensori è sempre un mercato particolare, in cui si possono spendere facilmente soldi per bidoni arrivati chissà da dove, un mercato in cui è davvero dura trovare ottimi centrali e forse ancor di più bravi terzini.Il Milan sembra aver trovato la coppia di centrali giusta: Alex, non più giovanissimo, la sicurezza, mentre Rami, ancora relativamente giovane, capace di essere bravo dietro ma anche pericoloso davanti. Per questo Galliani dovrebbe cercare di trattenere Adil, perchè in rosa non ci sono altri difensori con le sue doti, rosa piena di discreti interpreti del ruolo, ma poco attenti e spesso non affidabili, come ad esempio Bonera e Zapata.E poi la valutazione errata: 12 milioni sono davvero pochi, anche perchè non si riuscirebbe a coprire il buco con un altro difensore di pari livello con gli stessi soldi.Un invito dunque alla dirigenza rossonera: Rami a queste condizioni deve restare, il Milan non deve più essere terra di conquista dei club esteri, ma deve difendere i propri buoni giocatori e cercare di lanciare giovani ma non per essere vetrina di mercato.Per tornare in alto ci vogliono buoni interpreti oltre che al buon “giuoco”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy