PAZZINI TOLTO DAL MERCATO: ECCO IL NUOVO MILAN

PAZZINI TOLTO DAL MERCATO: ECCO IL NUOVO MILAN

Giampaolo Pazzini, in gol contro il Sassuolo (fonte foto: facebook.com)
Giampaolo Pazzini, in gol contro il Sassuolo (fonte foto: facebook.com)
Finito a poche ore fa, Giampaolo Pazzini sembrava un corpo estraneo al Milan, quasi un separato in casa. Filippo Inzaghi, per tutta la stagione, gli aveva preferito Fernando Torres e Jeremy Menez e la società, complice un ingaggio pesante e un contratto in scadenza, lo aveva messo sul mercato per sostituirlo con il giovane Mattia Destro. Tutti scenari, questi, cambiati nel giro di poche ore. Ieri sera il “Pazzo” ha avuto la sua chance da titolare in Coppa Italia e l’ha sfruttata alla grande: un gol fatto, uno sfiorato e una prestazione di carattere che gli hanno permesso di riconquistare l’ambiente.Oltre a quanto fatto dall’attaccante ci sono poi le scelte della società che oggi, attraverso Milan Channel, ha chiuso ogni discorso legato al mercato. Pazzini non si muove e il Milan non cerca Destro (nonostante un incontro tra l’agente del ragazzo e Walter Sabatini DS della Roma). Difficile arrivare al giallorosso, che vorrebbe muoversi solo a titolo definitivo e altrettanto difficile cedere Pazzini che ha un ingaggio pesante (2.5 milioni di euro) che spaventa i possibili acquirenti.Da qui la decisione del Milan, che ha scelto di cambiare strategia: Pazzini resta, almeno fino a giugno e avrà anche uno spazio importante, non solo come alternativa negli ultimi 15 minuti. Ma poi? I casi sono due, rinnovo (ma a cifre più contenute vista anche l’età del giocatore e l’utilizzo in queste ultime due stagioni) oppure partenza a zero, in quel caso il Milan punterà tutto nuovamente su Destro, sempre che l’attaccante della Roma non si accordi prima con qualcun’altro. Inter e Fiorentina infatti sembrano interessate, ma i rossoneri possono contare sulla volontà del giocatore che ha scelto chiaramente il Milan. Pazzini dal canto suo continuerà a dare il massimo, in questi sei mesi in ogni caso giocherà per il suo prossimo contratto, che sia al Milan o in un altra squadra, e comunque parliamo di un ragazzo abituato a lottare sempre e comunque. La sensazione, comunque, è che oggi si sia semplicemente rimandato un addio che appare inevitabile. Pazzini e il Milan, salvo avvenimenti clamorosi, sembrano destinati a separarsi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy