NIANG FA FUORI CERCI E MATRI: IL FRANCESE FA SUL SERIO

NIANG FA FUORI CERCI E MATRI: IL FRANCESE FA SUL SERIO

M'Baye Niang
M’Baye Niang (fonte foto: goal.com)

Una delle certezze che la tournée cinese ha regalato a Siniša Mihajlović è sicuramente legata ai progressi di M’Baye Niang: il giovane francese, rientrato dopo i sei mesi di prestito al Genoa, è risultato tra i migliori in campo sia contro l’Inter che nel primo tempo dell’ultima amichevole contro il Real Madrid; già nei primi giorni di ritiro e nelle prime amichevoli era sembrato uno dei più pimpanti impressionando positivamente il tecnico rossonero. L’esperienza alla corte di Gasperini, notoriamente molto bravo nel gestire e coltivare i giovani talenti, lo ha sicuramente fatto crescere sia dal punto di vista tecnico-tattico che negli atteggiamenti che fin dai primi allenamenti sono subito sembrati quelli di un giocatore molto più maturo rispetto al passato.

Le prime note positive erano arrivate nelle prime sgambate stagionali contro Alcione e Legnano mentre nell’amichevole di Lione, Niang era stato tra i più negativi. Dopo la brutta prestazione in Francia, però, il ragazzo ha reagito subito nelle due amichevoli asiatiche: velocità, potenza, guizzi solitari, rientri in fase difensiva e soprattutto tanta personalità. Queste le qualità messe insieme da Niang nelle ultime due partite che fanno capire come il ragazzo sia sulla strada giusta verso una completa maturazione. Ovviamente il talento francese è ancora ‘grezzo’ e per completarsi deve sicuramente migliorare moltissimo in fase conclusiva e realizzativa dove spesso si perde sul più bello dopo azioni pregevoli; come tutti i giovani dovrà crescere ancora anche nel gioco di squadra ma su queste caratteristiche il lavoro di Mihajlović potrà sicuramente fargli comodo.

Niang sta indubbiamente crescendo e tra i molti giocatori offensivi della rosa in bilico è sicuramente quello che ha convinto di più: nel borsino della riconferma ha superato in un solo colpo Cerci, Matri e Suso che, al contrario del francese, sono apparsi in netto ritardo di condizione e di inserimento nei nuovi meccanismi di gioco. Il francesino fa quindi sul serio ed appare determinato a tenersi stretta la maglia rossonera cosi come ribadito più volte in questi giorni anche dal suo agente; nel frattempo il Milan sembra apprezzare e radio mercato parla di alcune offerte inglesi, in particolare provenienti da Newcastle, rispedite al mittente.

In tutto questo anche l’età del ragazzo gioca a suo favore sia in prospettiva che nell’immediato dal punto di vista regolamentare: insieme a Donnarumma, Calabria e José Mauri infatti, Niang, rientra tra gli Under 21, categoria che viene esclusa dal limite dei 25 giocatori in rosa dettato dalle nuove regole imposte dalla Federazione. Le premesse per la riconferma ci sono tutte e Niang ha ancora un mese per consolidare la sua posizione: in attesa del recupero di Ménéz (e del sogno Ibrahimović) rappresenta, al momento, l’unica certezza alle spalle della coppia Bacca-Luiz Adriano.

Gaetano De Pippo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy