MILAN, SOGNANDO IL COLPACCIO TORNA IL MERCATO “MINORE”: GLI OBIETTIVI

MILAN, SOGNANDO IL COLPACCIO TORNA IL MERCATO “MINORE”: GLI OBIETTIVI

Andrea Bertolacci
Andrea Bertolacci, obiettivo del Milan (fonte foto: calcionow.it)
Il Milan vuole un grande centrocampista e una punta di primissimo livello. Questo ormai è chiaro, è la linea guida che la società di via Aldo Rossi ha dettato fin dal termine della stagione, ma falliti i colpi Jackson Martinez e Goeffrey Kondogbia le strategie dei rossoneri sembrano decisamente cambiate. E’ vero, il Milan continua a trattare Axel Witsel, a cui è però difficilissimo arrivare vista la concorrenza e le altissime richieste dello Zenit San Pietroburgo, ed è altrettanto vero che piacciono molto diversi attaccanti importanti: da Ibrahimovic a Bacca, passando per Cavani è Dzeko.E’ impossibile però non registrare una brusca frenata su certi obiettivi, di alto livello e la ripresa di piste decisamente più abbordabili, che sembravano abbandonate solo settimana scorsa. Pensiamo soprattutto al centrocampo dove sono tornati prepotentemente di moda i nomi di Baselli, Bertolacci e Josè Mauri. Il primo è da tempo vicino al Milan e nelle ultime ore sono ripresi i contatti con l’Atalanta, come ha spiegato bene l’agente Riso ieri. Per il secondo, il cui agente Lucci è a Londra per capire il futuro di Cuadrado, altro giocatore della sua scuderia, servirà qualche giorno, ma il Milan ci crede e ha pronti 13 milioni per strapparlo alla Roma. Infine il giovane Josè Mauri, appena svincolatosi dal Parma, è vicino a firmare un contratto quadriennale con i rossoneri. Si tratta di tre giocatori di prospettiva e già pronti, soprattutto Bertolacci che non a caso è stato riscattato dalla Roma, ma di certo non sono nomi che possono scaldare il cuore e tutti e 3 assieme costano meno del solo Witsel.Per quanto riguarda l’attacco poi, depennato il costoso Cavani, che ha dichiarato di non volersi muovere da Parigi e la suggestione Higuain che il Napoli non ha intenzione di vendere, restano piste molto prestigiose, ma le uniche davvero percorribili portano a Ibrahimovic, che potrà arrivare solamente se riuscirà a liberarsi a zero dal PSG e quella che porta a Carlos Bacca, per il quale si potrebbe inserire Rami nella trattativa e che ha un ingaggio decisamente più basso, ad esempio, di Dzeko che guadagna 8 milioni di euro a stagione. Altri nomi in vista non ci sono, ma il piano originario di prendere Jackson Martinez e Zlatan Ibrahimovic è un lontano ricordo, i rossoneri prenderanno un solo grande attaccante, a meno di cessioni che al momento non preventivabili.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy