MILAN-PALERMO, SE NE SALVA SOLTANTO UNO

MILAN-PALERMO, SE NE SALVA SOLTANTO UNO

Diego Lopez (fonte foto: www.pasionlibertadores.com)
Diego Lopez (fonte foto: www.pasionlibertadores.com)
E’ un Milan in netta involuzione quello che dal pareggio con la Fiorentina è crollato ieri definitivamente sotto i fischi di San Siro. Nel match di ieri con il Palermo sono usciti tutti i limiti di una squadra che Inzaghi ha provato a ricostruire ma che sinora si era salvata più per il carattere che il gioco effettivamente messo in campo. In questo avvio di stagione il tecnico rossonero ha chiesto il massimo ai suoi migliori giocatori (Menez, Honda, De Jong…) che ora iniziano ad accusare la stanchezza.A salvare la faccia del Milan ed impedire un risultato ancor più pesante ci ha pensato Diego Lopez, unico a raccogliere la sufficienza nel blackout che ha ieri colpito la squadra di Inzaghi. E’ lo spagnolo l’unica nota positiva di serata: para ciò che può e impedisce un passivo ancor più negativo; in occasione dei due gol è incolpevole e prova a mettere una pezza dove riesce alle amnesie dei colleghi difensori. Soprannominato ‘El Gato’ per la sua agilità tra i pali, l’ex blancos ha dimostrato ieri di sapersela cavare egregiamente anche con i piedi. Nonostante più volte sia stato messo in difficoltà da qualche passaggio sciagurato della difesa, lo spagnolo ha con sicurezza smistato il pallone.Visti gli alti e bassi di Abbiati, con ogni probabilità Inzaghi ripristinerà le gerarchie: sarà lui il numero 1 fino al termine della stagione. E questa è sicuramente la prima e miglior decisione che il tecnico potrebbe prendere per il post-Palermo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy