MILAN, OCCHIO A COME SPENDI. FARLO TANTO PER FARLO SERVE A POCO

MILAN, OCCHIO A COME SPENDI. FARLO TANTO PER FARLO SERVE A POCO

Adriano Galliani
Adriano Galliani, AD del Milan (Fonte: www.vocidisport.it)
“Milan, abbiamo 75 milioni da spendere”. E’ stato questo l’incitamento dato da Adriano Galliani. Dopo le trattative fallite di Jackson Martinez e Kondogbia, i rossoneri hanno ora – potenzialmente – oltre 70 milioni risparmiati. I nomi sul mercato, però, non sono fantascientifici, e così si potrebbe rischiare di spendere in maniera esagerata per giocatori mediocri.L’entrata in società di Bee Taechaubol, infatti, ha dato una boccata d’aria alle casse rossonere. La dirigenza meneghina può pianificare ora con calma il mercato, ma occorrerà essere prudenti. Non bisogna per forza utilizzare tutti i soldi risparmiati, o utilizzarli tutti per pochi giocatori. La ncessità di un paio di top player c’è, ma nomi come Bertolacci, Baselli o Soriano rischiano di essere valutati con cifre sopra i 15 milioni: troppo per ragazzi di questo calibro.Nel passato il Milan ha già compiuto un errore simile: alla disperata ricerca di un attaccante un paio di anni fa, infatti, i rossoneri virarono su Alessandro Matri, pagato ben 12 milioni per poi salutarlo dopo nemmeno una stagione in direzione Firenze. Dopo gli smacchi di Martinez e Kondogbia, dunque, dove i rossoneri hanno perso credibilità e onore, il rischio che si compri solo per salvare la faccia è alto. Occorre rinforzare ogni reparto con acquisti precisi e mirati. Non basta un attaccante di alta gamma se poi non vengono rinforzati difesa e centrocampo. Ora la palla passa a Galliani. Sperando di non vedere nuovi rifiuti improvvisi… 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy