MILAN, MA I RINNOVI? ANCORA 7 IN SCADENZA: UN PATRIMONIO DA TUTELARE

MILAN, MA I RINNOVI? ANCORA 7 IN SCADENZA: UN PATRIMONIO DA TUTELARE

Commenta per primo!

Adriano Galliani, AD del Milan (Fonte: calciomercato-milan.it)
Adriano Galliani, AD del Milan (Fonte: calciomercato-milan.it)
Ci sono giocatori che dovrebbero andare via dal Milan a fine stagione: alcuni per problemi caratteriali (vedi Mexes) che non riescono a gestire la carica agonistica con comportamenti spesso al di sopra delle righe (come la vergognosa aggressione del francese a Mauri durante Lazio-Milan di campionato), altri per un rendimento inferiore alle aspettative, come Essien che ormai sembra un lontano parente del grande giocatore ammirato nel Chelsea.Altri giocatori sono in scadenza e in dubbio sul rinnovo, come Pazzini e de Jong: l’ex doriano è tentato da varie squadre (non ultima la Juventus) e cederlo a parametro zero sarebbe un grave errore (non sia mai che la dirigenza rossonera faccia lo stesso errore fatto con Pirlo); anche l’olandese potrebbe accasarsi in un’altra squadra a giugno, probabilmente allo Schalke 04 in Germania. Il centrocampista però deve avere una quotazione non inferiore ai 10 milioni di euro per l’alto rendimento e le buone qualità mostrate sul campo.Abate ha dimostrato di essere un difensore di fascia forte e che può dare un apporto fondamentale a questa squadra, ma la dirigenza evidentemente non vuole aumentare lo stipendio giocatore che potrebbe così lasciare il Milan a parametro zero. Anche in questo caso la cessione senza introiti è una soluzione che il Milan non dovrebbe nemmeno contemplare, visto il livello del giocatore.Anche Bonera potrebbe andare via: vero che si è dimostrato discontinuo, Daniele resta uno dei difensori del Milan con maggiore esperienza sia in ambito nazionale che internazionale, anche in questo caso la società rossonera dovrebbe venderlo a un buon prezzo e non cederlo a parametro zero.Altro in scadenza è Abbiati, una bandiera del Milan e un portiere che si è fatto trovare quasi sempre pronto quando è stato chiamato in causa: è vero che non è più giovanissimo, ma perché privarsene senza ricavarne nulla?La società di Via Aldo Rossi ha difficoltà economiche e potrebbe ricavarne un “tesoretto” dalla vendita di questi sette giocatori che, pur non avendo quotazioni altissime, sono calciatori di esperienza che possono far comodo a diverse squadre italiane ed europee: l’ad Galliani e Barbara Berlusconi riusciranno a creare una plusvalenza utile al bilancio societario?In questo modo il Milan potrebbe comprare altri giocatori che potrebbero servire per il rilancio in ambito sportivo del club. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy