MILAN, MA DOYEN NON DOVEVA AIUTARTI?

MILAN, MA DOYEN NON DOVEVA AIUTARTI?

Adriano Galliani e Nelio Lucas
Adriano Galliani e Nelio Lucas (corriere.it)
Tra i vari aspetti che hanno caratterizzato l’approdo di Bee Taechaubol al Milan, la partership con Doyen Sports di Nelio Lucas era uno di quelli che aveva fatto sognare maggiormente i tifosi. Usiamo volutamente un verbo al passato perchè dopo neanche un mese di calciomercato Doyen più che sogni, al Milan, ha portato incubi. In questo inizio di mercato i rossoneri hanno trattato quasi esclusivamente giocatori legati al potente fondo di investimenti portoghese e non lo hanno fatto con un aiuto vago, ma con Nelio Lucas sempre al fianco di Adriano Galliani, tanto ad Oporto per il viaggio alla caccia di Jackson Martinez (senza dimenticare il tentativo fallito per l’altra stella targata Doyen: Yacine Brahimi), quanto nella doppia trasferta di Montecarlo per strappare al Monaco Goeffrey Kondogbia, altro giocatore targato Doyen.I risultati di questo (presunto) supporto? Il Milan, lo sanno tutti, è stato beffato al fotofinish, quello che invece nessuno sa, almeno per il momento è il ruolo avuto da Lucas e Doyen Sports in questi affari, perchè se anche avessero avuto un ruolo importante nelle trattative, nessuno se ne è accorto se non per qualche selfie su Instagram e svariati pranzi di lavoro nei ristoranti di mezza Europa.Anzi, in questi giorni e non solo sono state tante le voci di scherzi vari tra il Milan e i vertici del fondo portoghese che, adesso, pare essere lontano anche da Mr. Bee. Molte squadre sono diventate, o tornate, grandi con l’aiuto di giocatori in orbita Doyen, ma il Milan, almeno per ora, non è tra queste e l’umore dei tifosi, senza contare quello di Berlusconi e Mihajlovic non è nero, è nerissimo…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy