MILAN: IL PROGETTO MADE ITALY INIZIA DAL CENTROCAMPO

MILAN: IL PROGETTO MADE ITALY INIZIA DAL CENTROCAMPO

Commenta per primo!
Andrea Bertolacci
Andrea Bertolacci, obiettivo del Milan (fonte foto: calcionow.it)
Nella stagione disastrosa che si sta finalmente per chiudere, il reparto che ha sofferto di più per tutto l’anno è stato il centrocampo. Di sicuro ha influito l’infortunio patito da Montolivo prima del Mondiale, infortunio che praticamente tenuto fuori per tutta la stagione un giocatore che per caratteristiche tecniche e di personalità non ha, in tutta la rosa, un sostituto naturale. Senza Montolivo è mancato un regista che sapesse tenere palla e dettare tempi di gioco alla squadra rossonera, che infatti ha avuto grossi problemi nel mantenere palla sulla mediana quanto subiva la pressione avversaria senza contare la mancanza di un uomo in grado di fare l’ultimo passaggio, colui che lancia la punta, lasciando spesso il reparto avanzato isolato da quello di centrocampo.
I piani di ricostruzione del nuovo Milan inizieranno proprio dal centrocampo, dove comunque oltre al rientro di Montolivo la società tenterà di inserire giocatori che colmino queste lacune tecnico-tattiche. Già dal mercato di gennaio, nel quale c’era stato un timido tentativo per portare in rossonero l’atalantino Baselli, era stato anticipato quello che poi è risultato essere il chiaro indirizzo della società di via Aldo Rossi e cioè un Milan giovane ma soprattutto italiano, che negli anni possa inserire in prima squadra i giovani del vivaio sui quali si fa grande affidamento in chiave futura: specie per quanto riguarda la classe ’98, ricca di giovani talenti.
Ecco quindi che per la mediana rossonera del prossimo anno si parla di Bertolacci, Valdifiori, il già citato Baselli, a cui poi aggiungiamo i già presenti Montolivo e Poli senza dimenticare Bonaventura ha dimostrato di trovarsi a suo agio in un centrocampo a. Ci sarà da sfoltire e parecchio dalla rosa attuale: il duo ghanese Essien-Muntari pare già avviato all’uscita, Van Ginkel non dovrebbe essere riconfermato, De Jong terminerà il contratto senza che ci sia rinnovo. Un centrocampo giovane, tecnico e italiano: è questa la base da cui si ripartirà, a prescindere da chi sarà il Milan l’anno prossimo. 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy