Milan, il cuore oltre l’ostacolo: grande reazione dei rossoneri

Milan, il cuore oltre l’ostacolo: grande reazione dei rossoneri

Il Milan, nonostante i tantissimi infortunati, ha strappato un punto importante contro il Betis: la squadra rispetto al passato sembra molto più compatta

di Redazione

di Enrico Maggioni

Nonostante le molte assenze, le imperfette condizioni fisiche di alcuni titolari e gli infortuni verificatisi nel corso della gara, il Milan non ha mollato e ha trovato in quel di Siviglia un meritato pareggio che lo lascia in piena corsa per la qualificazione al prossimo turno di Europa League. Privo del regista Lucas Biglia, della mezzala Jack Bonaventura e del bomber Gonzalo Higuain, i rossoneri, schierati da Gattuso con un 3-5-1-1 con Hakan Calhanoglu – già in chiaro disagio fisico – a metà campo e Jesus Suso in appoggio a Patrick Cutrone, il Milan ha decisamente sofferto nel corso del primo tempo la migliore organizzazione del Betis, presto in vantaggio e a suo agio contro un avversario decisamente in crisi fisica e tattica.

CUORE – Nella ripresa i rossoneri, con uno schieramento tattico più ordinato e razionale, con Calhanoglu e Suso restituiti ai ruoli originari, hanno ripreso a macinare gioco nonostante una situazione atletica sempre più allarmante. I colpi subiti di Frank Kessiè e Hakan Calhanoglu, uscito per una nuova botta al collo del piede e l’infortunio di Mateo Musacchio, la cui uscita in barella ha lasciato tutti con il fiato sospeso, hanno avuto il merito di ricompattare un gruppo che in mezzo alle difficoltà sembra esaltarsi al punto di trovare insperate energie. Nel mezzo, il bel gol da calcio piazzato di Suso, festeggiato da tutti i compagni e autore di una sontuosa ripresa. Lo spagnolo è attualmente il valore aggiunto della squadra, capace con le sue prodezze di cambiare il corso delle partite e uomo simbolo di un gruppo con troppi elementi in infermeria ma unito, in piena sintonia con il mister e dotato di quegli …attributi a lungo invocati da Gattuso.

ALIBI – Vietato piangersi addosso: “Niente alibi, siamo il Milan e dobbiamo andare avanti” chiosa il tecnico calabrese che deve far ritrovare energie al gruppo e recuperare qualche elemento in vista del delicatissimo match interno di campionato contro la Juventus in programma domenica sera. “Abbiamo voglia ed energia, ci mettiamo il cuore e non molliamo mai”: Gattuso sbandiera il coraggio e la personalità dei suoi e ne fa un proprio vanto. Forse potrebbe non bastare per tenere testa agli marziani bianconeri ma se è vero che un gruppo si vede nelle difficoltà, allora il Milan può ben dire di avere dentro di sé il vero spirito di sacrificio.

INTANTO, SUL FRONTE MERCATO, ARRIVANO NOVITA’ IMPORTANTI RIGUARDANTI ALEXANDRE PATO, CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy