MILAN, IBRA IN STAND BY. ACCELERATA PER UN ALTRO ATTACCANTE

MILAN, IBRA IN STAND BY. ACCELERATA PER UN ALTRO ATTACCANTE

Luiz Adriano, attaccante dello Shakhtar - foto: italpress.it
Luiz Adriano, attaccante dello Shakhtar – foto: italpress.it
Tutto in poco tempo. Si è passati dall’eccitazione per un ritorno che sapeva di clamoroso ad una fumata grigia tendente al nero che ha smorzato tutti gli entusiasmi.PUNTO DI NON RITORNO – Il “The Ibrahimovic Return”, messo in scena nei giorni scorsi, degno dei migliori film americani, ma molto simile a quello che fu di Kakà, questa volta sembra che non vada in onda. Tutti convinti, o quasi. In Francia soprattutto, lo danno per scontato. Ibra resta per la Champions, il Psg punta su di lui, non c’è motivo di andare. I segnali che arrivavano però sia dal giocatore che dall’ambiente erano diametralmente opposti. Cosa sarà successo davvero nel fatidico incontro di ieri in Qatar? Beh, sicuramente niente di buono per i colori rossoneri. Ovviamente, a scanso di equivoci, la porta resta aperta, Raiola non dorme mai. Tutto dipenderà dal Paris Saint Germain, ma sarebbe controproducente anche per i francesi trattenere un calciatore che vuole andare via e con pochi stimoli.ALTERNATIVA O ALTER EGO – Fatto sta che il Milan non resta a guardare. A margine delle altre trattative o presunte tali, si pensi a Kondogbia e Hummels, Adriano Galliani si sta muovendo ad ampio raggio, cercando un calciatore che possa essere sia l’alternativa ad Ibrahimovic ma anche una possibile spalla. Il presidente Berlusconi ammetteva non più tardi di qualche giorno fa, come il Milan stia cercando tre attaccanti. Due sono noti, Jackson Martinez e lo svedese, ma il terzo? Voci di corridoio rivelano di un forte interessamento del club di Via Aldo Rossi per l’attaccante brasiliano dello Shakhtar Donetsk, Luiz Adriano.GOL E CONVENIENZA – Il profilo perfetto, sia tecnicamente che economicamente. Il ventottenne verdeoro, infatti, ha velocità, tecnica e senso del gol. Ma la cosa più importante è il contratto in scadenza a dicembre 2015, cosa che potrebbe aprirgli la porta di Milanello nel prossimo gennaio, ma anche a luglio dietro il pagamento di un basso indennizzo. Luiz Adriano completerebbe il tridente dei sogni, e porterebbe in dote la bellezza di 124 reti in 266 gare disputate in carriera, oltre ad una maturità tecnica che sembra aver raggiunto il massimo proprio in questa stagione (da ricordare i 5 gol messi a segno in un’unica partita di Champions contro il Bate Borisov).Non solo Ibra, quindi. Il Milan pensa in grande e non vuole farsi trovare impreparato. La corsa a Luiz Adriano è appena iniziata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy