MILAN-GENOA: CI RISIAMO, ECCO TUTTI I GIOCATORI COINVOLTI

MILAN-GENOA: CI RISIAMO, ECCO TUTTI I GIOCATORI COINVOLTI

Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan, e Enrico Preziosi, presidente del Genoa
Preziosi e Galliani (fonte foto:tuttomercatoweb.com)
Inizia un altra sessione di mercato ed ecco che ritorna a scaldarsi l’asse tra la Milano rossonera e la Genova rossoblu.Si fa sempre più insistente la voce di un possibile scambio tra Kucka e Zapata: il primo è stato già vicino al vestire la maglia rossonera nella precedente sessione ma poi l’ipotesi fu accantonata; il secondo, invece, dopo una stagione da semplice comparsa (causata anche dagli infortuni e dal rapporto non proprio eccellente con Inzaghi) sembra essere sul piede di partenza nonostante il cambio in panchina.La questione che però più appassiona i tifosi rossoneri (ed Adriano Galliani) sembra essere quella relativa ad un altro centrocampista rossoblu: Andrea Bertolacci. L’accordo tra Milan e Genoa sembrerebbe già esserci, ma il problema – forse insormontabile – è la Roma, proprietaria dell’altra metà del cartellino, che vorrebbe riportarlo a Trigoria. Tra Genoa e Roma quindi si paventa l’ipotesi buste qualora non si trovi un accordo: le diplomazie sono da tempo a lavoro per scongiurare questa eventualità.Per quanto riguarda il reparto offensivo Preziosi proverà a chiedere al compagno Galliani sia Niang che El Shaarawy. Probabilmente per entrambi la risposta sarà negativa. Se per il primo ci potrebbe essere una minima possibilità di rinnovare il prestito (Preziosi vuole però inserire il diritto di riscatto per evitare di continuare a valorizzare un giovane col rischio di riperderlo), per il Faraone la strada sembra impraticabile perchè il giocatore risulta essere parte integrante del progetto di un Milan più italiano voluto dal Presidente Berlusconi.Niente è comunque da escludere visto il rapporto di grande amicizia che lega il Presidente genoano e l’AD rossonero. Già a fine giugno si potrebbero iniziare a chiarire alcune situazioni, Bertolacci in primis.Michele Di Cristo 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy