MILAN, ECCO LA TOP HORROR: I 5 FLOP DI QUEST’ANNO

MILAN, ECCO LA TOP HORROR: I 5 FLOP DI QUEST’ANNO

Mattia Destro, attaccante del Milan (Fonte: www.tuttomercatoweb.com)
Mattia Destro, attaccante del Milan (Fonte: www.tuttomercatoweb.com)
Continuano i bilanci di fine stagione in casa Milan. Analizzando l’annata appena finita, vengono alla mente cinque giocatori che non solo non hanno reso, ma non sono riuscito chi a riscattarsi, altri ad affermarsi.MATTIA DE SCIGLIO – Il difensore dalla belle speranze. Forte, senza paura, sicuro come un veterano. Forse nelle prime apparizioni. La scorsa stagione e la presente, invece, hanno un po’ aumentato i dubbi sul ragazzo proveniente dal vivaio rossonero. Tanti, troppi infortuni, una fragilità fisica unita ad amnesie che da lui davvero non si aspettava. Cercato più volte dal Real Madrid, Mattia ha toppato la stagione del rilancio e della consacrazione, cose che gli verranno chieste nella prossima stagione che per lui sarà decisiva.STEPHAN EL SHAARAWY – Discorso molto simile a quello di De Sciglio. Il Faraone era partito bene, nel nuovo Milan frizzante di Pippo Inzaghi. Tanta corsa, sacrificio, sembrava davvero essere l’anno giusto. Ma poi qualcosa si è incrinato. Lo scorso anno un infortunio l’ha tenuto fuori per i mesi decisivi, quest’anno idem. Un’altra annata passata ad aspettare una conferma di quella prima stagione strepitosa in maglia rossonera, ma questo non è successo. Come De Sciglio, El Shaarawy è, per il momento, un talento di cristallo. Infortuni a catena, cosa che dovrà essere risolta subito. Altrimenti si rischia di ripetere un’altra volta la storia di Pato.FERNANDO TORRES – Arrivato al posto di Balotelli con la fame di quello che doveva riscattarsi e dimostrare di non essere finito, El Nino è durato davvero troppo poco. A Gennaio, già via, silurato come pochi in passato. Un solo gol all’attivo e tanta panchina. Sfortunato, anche, per l’esplosione da prima punta di Menez, ma anche lui ci ha messo del suo. Troppo compassato, poco partecipe alla manovra, lento e anche svogliato in campo. Un flop vero, con un repentino ritorno a Madrid sponda Atletico, per rinverdire i fasti di un tempo, che però non sono più tornati.ALESSIO CERCI – A gennaio il suo nome aveva scaldato i cuori dei tifosi rossoneri. Arrivato in cambio di Torres, doveva essere l’ala che poteva e doveva rilanciare il Milan. Ma anche per lui, poche partite e pochi momenti per mettersi in mostra. Fuori forma, senza preparazione specifica, Alessio ha sofferto i dettami di Inzaghi e, spesso e volentieri si è accomodato in panchina. Si è ritrovato da salvatore della patria a completamento della rosa. E ora il suo futuro è in dubbio, nonostante ancora un anno di prestito.MATTIA DESTRO – Galliani è anche andato a casa sua per prenderlo, come quel bomber che mancava. Ma 15 partite e 3 gol da gennaio in poi sono onestamente poche. Tanto che nelle ultime gare, Inzaghi gli ha sempre preferito Pazzini. Non si è mai ambientato Mattia. Non è riuscito a conquistarsi il Milan. Ora anche per lui il futuro è nebuloso: il riscatto di 16 milioni non sarà esercitato, per Destro il ritorno a Roma è più che un’ipotesi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy