MILAN, E’ L’OCCASIONE GIUSTA: AD EMPOLI PER TORNARE A SORRIDERE

MILAN, E’ L’OCCASIONE GIUSTA: AD EMPOLI PER TORNARE A SORRIDERE

Il Milan esulta con Bonaventura - Fonte www.zimbio.com
Il Milan esulta con Bonaventura – Fonte www.zimbio.com
Il sorriso. Manca da sabato sera. Forse può essere poco tempo ma sembra un’eternità. Nonostante tutto, però, l’occasione per tornare a sorridere arriva subito, e su un piatto d’argento: si va ad Empoli per dimostrare di aver capito la lezione, di far vedere a chi è scettico che il nuovo Milan di Inzaghi non si sia sciolto come neve al sole, ma anzi, che le amarezze rafforzano e fortificano. E’ l’occasione giusta: e allora dentro tutti i nuovi, approfittando di Menez ed El Shaarawy non al meglio. Van Ginkel in mezzo a dettare i tempi di manovra, con De Jong a supportarlo insieme a uno tra Poli e Muntari. Davanti è l’ora del “Nino”, con il confermatissimo Honda a destra e Jack Bonaventura alla sua sinistra. E la difesa? Rientra Bonera, esce Rami, per il resto confermata la difesa di sabato sera contro la Juventus, con Zapata, Abate e De Sciglio a completare il pacchetto arretrato, davanti ad Abbiati. E ora non resta che aspettare: aspettare che arrivi domani sera e le parole lascino lo spazio al calcio giocato. Vincere per dimenticare subito la Juventus? No, la Juventus deve rimanere impressa nella memoria, sia come esempio ma anche come obiettivo da raggiungere e superare. Nulla è impossibile, e grazie alla carica delle “facce nuove” il Milan ci crede. Per davvero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy