MILAN: E’ IL MOMENTO DELLA SVOLTA

MILAN: E’ IL MOMENTO DELLA SVOLTA

I rossoneri mentre esultano (fonte foto: www.pronosticidipiazza.com)
I rossoneri mentre esultano (fonte foto: www.pronosticidipiazza.com)
La vittoria di domenica contro l’Udinese ha riacceso le speranze e le ingrigite ambizioni del Milan e dell’intero popolo rossonero. I tre punti conquistati tra le mura amiche di San Siro e la convincente prestazione fornita in campo dagli uomini di Inzaghi, hanno dato slancio infatti ai sogni di gloria del Diavolo: fino a quel momento ridimensionato dalle ultime apparizioni antecedenti alla sfida contro Di Natale e soci. Oltre all’incoraggiante vittoria ottenuta sul manto erboso di casa va registrato poi l’importante successo conquistato dalla società in campo commerciale. Il prolungamento dell’ accordo di sponsorizzazione con Fly Emirates e i conseguenti benefici economici derivanti dal tesoretto portato in dote dalla compagnia aerea di Dubai, hanno infatti ulteriormente galvanizzato tutto l’ambiente rossonero.I tifosi da una parte si ritrovano finalmente nelle condizioni di sperare in un mercato importante da parte della società. Quest’ultima, a sua volta, può alimentare le ambizioni relative alla costruzione di un nuovo stadio di proprietà: palcoscenico, come si spera, dei futuri successi rossoneri. Tuttavia guardando al presente, di cui il futuro è conseguenza diretta, il principale obiettivo stagionale della squadra rossonera è il raggiungimento dell’ultimo posto utile per l’accesso alla prossima Champions League. La classifica e l’andamento della Serie A al momento consentono alla squadra allenata da Inzaghi di crederci fermamente. Il terzo posto è alla portata dei rossoneri. Conti alla mano, infatti, due sono i punti che separano il Milan da Napoli e Genoa, attualmente appaiati lì dove i tifosi milanisti sperano che la loro squadra possa ritrovarsi in data 31 Maggio 2015. Sette invece sono i punti di vantaggio fatti registrare dal Milan rispetto alla passata fallimentare stagione. La matematica al momento quindi sorride alla squadra di Filippo Inzaghi, consapevole delle speranze riposte in lui da società e tifosi, impazienti di festeggiare l’auspicato ritorno nell’olimpo del calcio europeo.Lunga tuttavia è ancora la strada da percorrere prima del raggiungimento del traguardo designato,venticinque sono infatti le partite che mancano alla fine del campionato. Sei invece quelle che separano i rossoneri dal fatidico giro di boa: Genoa, Roma e Torino fuori casa, Napoli, Sassuolo e Atalanta in casa. Queste sfide forniranno importanti indicazioni in merito alle reali potenzialità della squadra rossonera. Già Domenica, a Marassi, contro un Genoa in palla e desideroso di regalare una gioia ai propri tifosi, il Milan avrà l’obbligo di confermare quanto di buono fatto intravedere nella sfida contro i friulani. Sarà necessario infatti dare continuità alla prestazione e al gioco fatto intravedere contro l’Udinese. Ogni successo, ogni punto guadagnato, sarà un bel passo avanti verso il traguardo prefissato. Ciascuna sfida dovrà essere affrontata quindi con la giusta cattiveria agonistica e determinazione. Le premesse e le condizioni per cui essere fiduciosi ci sono tutte, è il momento della svolta, sta al Milan riuscire a non tradire le attese.Carmine Perri

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy