MILAN, DE JONG RESTA. ALTERNATIVA DI LUSSO O CENTROCAMPO MUSCOLARE?

MILAN, DE JONG RESTA. ALTERNATIVA DI LUSSO O CENTROCAMPO MUSCOLARE?

Nigel De Jong, fonte foto Getty Images
Nigel De Jong, fonte foto Getty Images
Contrordine, Nigel De Jong può restare. L’olandese, che a fine campionato sembrava avesse deciso di abbandonare il Milan, alla fine rinnoverà il suo contratto, in scadenza il 30 giugno. Per lui un biennale a 2,5 milioni annui.Il perchè di questo improvviso cambio di idee è semplice: le tentazioni estere sono rimaste lontane, sullo sfondo. Facili tentazioni e nulla più. Il Manchester United non ha mai sferrato l’assalto decisivo e il Milan, con il passare del tempo, è diventato la priorità, anche in virtù delle rinnovate ambizioni.Il generale De Jong desiderava infatti chiarezza: se resto, è per vincere. Accontentato. Lui e i tifosi, di cui è diventato idolo indiscusso, se non altro per l’impegno costante in una stagione disastrosa. Mihajlovic lo ha voluto fortemente ed è stato accontentato. Ma adesso?Il futuro è ancora tutto da scrivere. De Jong resta, ma ancora non si sa per che ruolo. Se come alternativa di lusso o come attore protagonista. Dando per molto probabile l’arrivo di Kondogbia (o di un giocatore con caratteristiche simili) i casi sono due: o l’olandese verrà messo in concorrenza con il francese per un posto in mediana (magari come interni di destra), oppure sarà un centrocampo molto muscolare. In perfetto stile Sampdoria, con Palombo e Obiang a fare da diga e uno solo (Soriano, in questo caso) in cabina di regia.Il ruolo di playmaker sarà ovviamente di Riccardo Montolivo, difficilmente dislocabile dal ruolo di perno davanti alla difesa. Usando un pò di fantasia e dando per scontati (anche se non c’è nulla di scontato nel calcio, tanto più nel calciomercato) gli arrivi di Ibra e Kondogbia, il 4312 di Mihajlovic (vivamente consigliato da Berlusconi), potrebbe dunque essere così:Diego Lopez; Abate, Alex, Paletta, Antonelli; De Jong, Montolivo, Kondogbia; El Shaarawy; Jackson Martinez, Ibrahimovic.Sulla carta, non male. E con diverse opzioni alternative dalla metà campo in su (vedi Bonaventura, Menez ecc). In difesa, invece, scontato che manchi qualcosa. Specie, un difensore centrale di livello.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy