MILAN-CERCI: JACK&HONDA, DA TITOLARI A…

MILAN-CERCI: JACK&HONDA, DA TITOLARI A…

Giacomo Bonaventura abbraccia Keisuke Honda (fonte foto: zimbio.com)
Giacomo Bonaventura abbraccia Keisuke Honda (fonte foto: zimbio.com)
La fine della telenovela Cerci, potrebbe portare a Milanello dei problemi in fatto di equilibri che pian piano sembravano essere stati raggiunti dalla squadra di mister Inzaghi.L’arrivo dell’ala ex Atletico, infatti, dovrà essere inquadrato in un prospetto tattico che deve per forza prevedere esterni d’attacco. Quindi, a meno di clamorose novità tattiche, il Milan di Inzaghi si schiererà da gennaio con l’ormai rodato 4-3-3, con Menez al centro dell’attacco ad assumere il ruolo di bomber e finalizzatore.L’enigma sarà sulle ali. Con l’arrivo di Cerci, quale sarà il destino dei due giocatori che sino ad ora hanno trascinato il Milan, cioè Honda e Bonaventura? Inzaghi dovrà inventarsi qualcosa o riproporre i tre trequartisti dietro Menez?Per il mese di Gennaio, le scelte di Pippo saranno aiutate dalla mancanza del giapponese per la Coppa d’Asia, con Cerci sostituto ideale. Ma poi? Al suo rientro?Stesso problema per Bonaventura. Jack, provato più volte da mezzala, ha garantito però un grande contributo da esterno avanzato, mentre in mezzo al campo sembra non incidere. Quale saranno dunque i nuovi equilibri per il Milan del 2015?Nella mente di Inzaghi e Galliani, l’idea è quella di continuare a provare Bonaventura da interno, dando spazio davanti al tridente Cerci-Menez-El Shaarawy. Poi con il rientro di Honda, si vedrà: probabilmente Keisuke si alternerà a destra con Cerci, che a sua volta sarà l’alter ego del Faraone a sinistra.Iniziano dunque, per Inzaghi, i primi problemi di abbondanza: ora toccherà al mister cercare di ritrovare quegli equilibri che tanto a fatica erano stati trovati nelle ultime settimane.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy