MILAN, BLACK OUT A SAN SIRO. SUSO UNICA LUCE, PERCHE’ NON PUNTARCI?

MILAN, BLACK OUT A SAN SIRO. SUSO UNICA LUCE, PERCHE’ NON PUNTARCI?

Commenta per primo!

Suso (fonte foto: www.calciomercato.com)
Suso (fonte foto: www.calciomercato.com)
Jesus Fernandez Saez, conosciuto meglio come Suso, è arrivato al Milan quest’inverno a parametro zero. Giocatore di talento e piedi buoni che al Liverpool a causa di scelte tecniche e un infortunio all’inguine non ha lasciato il segno, potrebbe invece rifarsi al Milan. Classe 1993, può coprire qualsiasi ruolo nella trequarti anche se è da ala destra che dà il meglio di sé poiché il ruolo gli consente di accentrarsi e sfruttare un grande tiro dalla distanza. Un talento cristallino che però in questi pochi mesi al Milan non è stato impiegato molto. Solo 2 presenze in Serie A (e mai da titolare) e una presenza in Coppa Italia nei quarti contro la Lazio quando ha giocato gli ultimi 10 minuti. Contro il Palermo è subentrato ad Alessio Cerci al 77′ e ieri contro la Sampdoria al 60′ ha sostituito l’ex Torino che non aveva fatto molto bene fino ad allora. Invece Suso ha confermato l’ottima impressione che aveva fatto nell’amichevole con la Reggiana quando realizzò 2 gol bellissimi. Lo spagnolo col suo ingresso ha cambiato volto alla partita sfiorando anche un eurogol a giro prendendo il palo pieno dopo aver battuto il portiere. Adesso l’ex Liverpool è in rampa di lancio e insidia Alessio Cerci per un posto da titolare nel derby. Suso può essere uno degli uomini del futuro di questo Milan ma uno con le sue qualità deve essere preso in considerazione da Inzaghi anche adesso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy