MIHAJLOVIC VERSO IL NAPOLI: IL MILAN RAGIONA E… SPUNTA UN JOLLY

MIHAJLOVIC VERSO IL NAPOLI: IL MILAN RAGIONA E… SPUNTA UN JOLLY

Sinisa Mihajlovic, allenatore della Samp (Fonte: www.repubblica.it)
Sinisa Mihajlovic, allenatore della Samp (Fonte: www.repubblica.it)
A sette giornate dalla conclusione di questa deludente stagione, il Milan si interroga sul futuro, non solo societario, ma anche della panchina: una girandola di nomi incuriosiscono ed ingolosiscono il tifoso rossonero.Fra i tanti nomi emersi, sembra ormai abbandonata la pista che porta all’attuale allenatore della Sampdoria, diretto verso Castelvolturno a sostituire Benitez (i Citizens o il ritorno nella cara Liverpool nel suo futuro?). Anche se oggi la Samp ha precisato che non c’è stato alcun incontro del tecnico con i partenopei, il Milan sembra al momento decisamente dietro nella corsa al tecnico serbo.Ragionando sui nomi papabili le alternative sono tutte di qualità: allenatori dal profilo vincente e giovane, con un gioco ragionato e aggressivo come quello della migliore tradizione rossonera: Jurgen Klopp, si è svincolato dal Borussia ed è l’oggetto del desiderio di mezza Europa, piace per il suo carisma e per le sue abilità di stratega ma le casse rossonere potranno permetterselo? Maggiori delucidazioni sul futuro della dirigenza potranno chiarire anche questo quesito.Sulle rive dell’Arno Vincenzo Montella sta dimostrando di essere uno degli allenatori più competenti del panorama nazionale; sembra difficile sradicarlo dalla Toscana sebbene piaccia particolarmente al presidente Berlusconi, d’altra parte lo stesso allenatore ha ribadito il desiderio di rimanere sulla panchina viola.Outsider? Anche qui i nomi si sprecano: Maurizio Sarri piace per il suo approccio con i giovani (che potrebbero, con questa eventualità seguirlo come Valdifiori e Saponara, rigenerato da questa esperienza) e meriterebbe di allenare un grande club. Grazie ad un finale di stagione dal sospiro epico, Donandoni sta riprendendo quota; ha esperienza, carattere e conosce l’ambiente meglio di altri senza dimenticare, guardando verso altri lidi, la candidatura di Unai Emery; l’attuale tecnico del Siviglia piace da circa un anno e potrebbe lasciare la sua squadra, senza dimenticare eventuali richieste da grandi club iberici (Simeone sembra indirizzato verso Parigi…)Ultima ipotetica soluzione sarebbe la conferma di Inzaghi. Il tecnico piacentino, potrebbe fare tesoro di questa esperienza per non ricadere negli stessi errori, anche se assumerebbe la carica di traghettatore, in attesa di una svolta nel 2016 (leggendo tra le righe: Antonio Conte).Queste ultime settimane serviranno a chiarire e a decidere che strada adottare; di certo bisogna affrontare le ultime sette gare con il coltello fra i denti per riacciuffare una dignità che ora sembra perduta.Giovanni Pesce

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy