MIHAJLOVIC ESCE ALLO SCOPERTO E CHIAMA IBRA. AFFARE FATTO?

MIHAJLOVIC ESCE ALLO SCOPERTO E CHIAMA IBRA. AFFARE FATTO?

Ibrahimovic, Galliani e Raiola (Fonte: sport.sky.it)
Ibrahimovic, Galliani e Raiola (Fonte: sport.sky.it)
“Ibra? É l’unico con la licenza di uccidere…”. Quella rilasciata da Adriano Galliani a Solbiate Arno è solamente l’ultima battuta, o se preferite allusione, al fatto che Zlatan Ibrahimovic sia sempre piú vicino al Milan. Nonostante i silenzi provenienti da Parigi e tutte le cautele del caso, iniziano ad essere davvero troppi gli indizi che fuoriescono dal mondo rossonero per non considerare la trattativa come prossima alla chiusura.Iniziamo dal Presidente Berlusconi che, dal giorno del raduno in poi, non ha mai nascosto il suo desiderio di riportare il giocatore in rossonero e, a domande precise, ha sempre risposto con promesse, battute e sorrisi tipici di chi sa di avere possibilitá molto concrete di chiudere l’affare. Galliani non è stato da meno, anche se ha alternato laconici “no comment” a silenzi molto ammiccanti, forti di un accordo giá siglato con il giocatore e con il suo entourage. Anche la battuta di ieri non lascia spazio a troppi dubbi: il Milan aspetta Ibra ad ogni costo e Ibra è l’unico giocatore che esce da ogni logica di mercato.Un altro indizio che induce all’ottimismo riguarda Sinisa Mihajlovic che, sempre a Solbiate dopo l’amichevole vinta contro il Legnano, è uscito allo scoperto chiamando lo svedese al Milan: “Con Ibrahimovic in campo hai una certezza in più. Ho avuto la fortuna di allenarlo, lo conosco bene e so cosa possa dare”. Per i piú ottimisti sembra quasi che il tecnico parli come se avesse giá a disposizione il giocatore e tutto questo lascia comunque ben sperare i tifosi.Ma come stanno in realtá le cose? A quanto risulta, negli ultimi giorni non ci sono stati ulteriori contatti sulla linea Parigi–Milano, ma arrivano comunque conferme sul fatto che il Milan abbia giá trovato piú che un semplice accordo con il giocatore ed abbia anche giá avviato dei discorsi con il PSG. Ovviamente i rossoneri puntano ad avere il giocatore a titolo gratuito, ma siamo convinti che, in caso di richiesta di un piccolo indennizzo (intorno ai 5 milioni di euro ad esempio), il Milan si siederá comunque al tavolo della trattativa, evitando inutili tensioni con il PSG, club con il quale i rapporti sono molto buoni.Insomma, tutto lascia presagire al buon esito della trattativa. Anche se ci sará da aspettare ancora un pó: trasferimenti di questa portata sono giá di per se molto lunghi nel concretizzarsi ed in piú bisogna comunque attendere che il PSG stesso annunci almeno uno o due colpi in attacco, capaci di sostituire lo stesso Ibrahimovic.Il Milan, dal canto suo, si è detto disposto ad aspettare anche fino all’ultimo minuto dell’ultimo giorno di mercato. Ma in casa rossonera tutti si augurano che la situazione possa sbloccarsi, magari con l’aiuto di Mino Raiola, entro l’inizio del campionato. Gaetano De Pippo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy