MERCATO MILAN: CONDOR, CHE SUCCEDE?

MERCATO MILAN: CONDOR, CHE SUCCEDE?

Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan
Adriano Galliani (fonte: milanday.altervista.org)
Che succede al Condor? Questa è la domanda che sta attanagliando tutti i tifosi rossoneri dopo la notizia dell’ennesimo colpo prima “annunciato” e poi puntualmente sfumato: stiamo parlando ovviamente di Goeffrey Kondogbia che, poche ore fa, ha deciso di accettare la corte serrata dell’Inter e di accasarsi quindi alla corte di Roberto Mancini. Negli ultimi anni, la critica benevola sosteneva in continuazione che Adriano Galliani avesse le mani legate sul mercato per mancanza di fondi, ma che rimaneva indiscutibilmente il miglior dirigente italiano se non europeo; ora che sembrano essere tornati anche i soldi, a maggior ragione tutti si aspettavano e si aspettano che il Milan riesca a mettere a segno tutti gli obiettivi prefissati. Invece la storia di questi giorni dice tutto il contrario. Ma cosa succede in realtà?Difficile a dirsi in queste ore concitate, ma la cronaca parla del corteggiamento fallito nei confronti di Ancelotti, della sconfitta nel derby di mercato per Kondogbia, del “congelamento” della trattativa per Ibrahimovic e, giusto per non farsi mancare niente, anche i problemi legati a Jackson Martinez che, annunciato addirittura dal canale tematico qualche giorno fa, sembra allontanarsi ogni ora di più.Andando più nel dettaglio, tutte queste trattative sfumate sembrano avere lo stesso copione: grande ottimismo iniziale, incontri (non smentiti ma volutamente pubblicizzati), cene e proclami di vario genere salvo poi venir meno nei dettagli fondamentali, ovvero firma e ufficialità. Se è vero che l’Atletico Madrid si sta inserendo su Jackson Martinez i più si chiedono il perché il Milan non abbia fatto firmare il contratto settimana scorsa quando ha sbandierato il sospirato “si” del colombiano? Cosa c’è dietro davvero? Difficile credere alla versione che la Colombia non abbia dato il permesso di effettuare le visite mediche, più probabile che il giocatore stesso ed il suo agente stiano provando a fare i furbi ed alimentare aste tra i club interessati.Sulla vicenda Kondogbia sembrano esserci meno dubbi: giovedi sera il Milan aveva “chiuso” sulla base di 30 milioni per il cartellino più un contratto di 3.5 milioni netti l’anno per il giocatore; poche ore fa l’Inter ha rilanciato ed ha chiuso l’affare a 38 (35+3 di bonus) milioni offrendo al giocatore almeno 4.5 milioni di euro più bonus per 5 anni. Guardando l’aspetto economico può anche essere legittimo che il Milan abbia deciso di rinunciare ad ulteriori rilanci ma la madre di tutte le domande rimane: perché se giovedi erano stati trovati gli accordi il Milan non ha spinto per firmare subito e mettersi al riparo da brutte soprese? Qualcosa non quadra: i più maliziosi potrebbero anche pensare che qualcosa sia andato storto nei rapporti tra Doyen, Milan e sulle varie commissioni da versare.Gli interrogativi restano comunque molti: i soldi ci sono veramente? Ammesso che ci siano, Galliani è ancora il numero uno? La sua rete di conoscenze e di rapporti è ancora così efficace? Perché sbandierare in rete e sui social nomi e trattative non ancora concluse? La verità è che dopo qualche settimana di speranze ed illusioni, in poche ore i tifosi sembrano essere ripiombati nel peggiore degli incubi, ovvero quello di rivivere le ultime due o tre campagne acquisti. Kondogbia è andato, se dovesse saltare anche Jackson Martinez, allora i più cattivi potrebbero anche iniziare a pesare che il Condor si sia trasformato in un comunissimo passerotto. Come spesso si dice di questi tempi il mercato è lungo, ma in queste ore di sconforto un solo nome potrebbe ridare entusiasmo alla piazza e riabilitare Galliani: Zlatan Ibrahimovic! Stando all’attualità, anche su questo fronte sembrano esserci al momento solamente nubi, ma si spera che nei prossimi giorni qualche raggio di sole ricominci a filtrare.Gaetano De Pippo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy