MERCATO, ADIOS TORRES? ECCO LE POSSIBILI DESTINAZIONI DEL NINO

MERCATO, ADIOS TORRES? ECCO LE POSSIBILI DESTINAZIONI DEL NINO

Fernando Torres (fonte foto: au.eurosport.com)
Fernando Torres (fonte foto: au.eurosport.com)
Oggi Filippo Inzaghi è stato chiaro: “Siamo molto contenti di Torres e a gennaio non si muoverà” eppure le cose potrebbero essere molto diverse per il Milan e per Fernando Torres. L’attaccante spagnolo di proprietà del Chelsea, ricordiamo che Torres infatti è al Milan con un prestito biennale fino al termine naturale del suo contratto, non ha mai convinto in rossonero. Da quando è al Milan infatti ha collezionato 10 presenze e un solo gol, all’esordio da titolare contro l’Empoli. Oltre alla scarsissima vena realizzativa Torres è spesso sembrato avulso dal gioco rossonero e spesso, con lui in campo, il Milan ha faticato moltissimo.Certo l’inserimento nella serie A non è facile, certo i problemi alla caviglia, persistenti, lo hanno frenato e certamente il gioco del Milan mal si adatta alle sue caratteristiche tecniche. Tutto vero, ma ad oggi Torres è un flop e non a caso domani è avviato verso la sua terza panchina consecutiva e una sua partenza a gennaio è tutt’altro che improbabile e non è un caso che i rumors si siano sprecati, facciamo il punto della situazione.1) Chelsea: In Inghilterra non hanno molti dubbi, secondo i tabloid il Milan avrebbe proposto l’attaccante con il numero 9 a mezza Premier League, ma non avrebbe trovato squadre disposte ad accogliere “El Nino”, anche alla luce di un pesantissimo contratto da 4 milioni di euro a stagione per i prossimi due anni. Per questo i rossoneri potrebbero rispedirlo al Chelsea, squadra che ne detiene il cartellino; a quel punto la questione passerebbe a Josè Mourinho che non ha nessuna intenzione di reintegrare il giocatore vista l’abbondanza nel ruolo. Per questo il Chelsea sarebbe una tappa di transizione in attesa di un nuovo prestito.2) Atletico Madrid: Fernando è diventato grande con la maglia dei “Colchoneros”, non ha mai nascosto di esserne un grande tifoso e di voler chiudere la carriera proprio a Madrid. Simeone invece cerca un attaccante di riserva in grado di far rifiatare Mario Mandzukic, uno dei grandi obiettivi di mercato rossoneri della scorsa estate, e Torres potrebbe essere il profilo giusto. Senza pressioni addosso e con un pubblico che lo idolatra Torres potrebbe ritrovarsi. Resterebbe comunque il nodo dell’ingaggio e per questo per ora nessuno si è mossa, ma le voci si sprecano.3) Napoli: Anche Rafa Benitez è legato a doppio filo al passato di Torres. Con “Big Rafa” Fernando, a Liverpool, è stato uno degli attaccanti più prolifici d’Europa con 65 centri in 102 partite di Premier League e non è un caso che il Chelsea, per strapparlo ai “Reds” abbia dovuto staccare un assegno da 50 milioni di sterline (oltre 58 milioni di euro). Oggi Rafa è a Napoli e, Higuain a parte, non ha attaccanti su cui fare grande affidamento e vorrebbe provare a rilanciare il suo pupillo, magari anche in coppia con “El Pipita” in un attacco stellare. Oggi Benitez in conferenza stampa ha smentito tutto, ma le voci nell’ultima settimana si sono sprecate e nel vocabolario del mercato la parola “impossibile” non esiste.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy