LOW COST, GIOVANE E ITALIANO: ECCO IL MILAN DEL DOMANI

LOW COST, GIOVANE E ITALIANO: ECCO IL MILAN DEL DOMANI

M'Baye Niang (fonte foto:www.sportintv.com)
M’Baye Niang (fonte foto:www.sportintv.com)
Diego Lopez, Abate (De Sciglio), Paletta, Alex, Antonelli, Poli, Valdifiori(Baselli), Montolivo, Suso (Cerci, Honda), Menez, Bonaventura. Un Milan a basso costo, con una maggioranza di giocatori italiani e soprattutto giovani. Questo è il diktat del presidente Berlusconi per il futuro, sempre che nei prossimi mesi non succedano cose impreviste o sensazionali a livello dirigenziale. Proviamo a pensare a quello che nella prossima stagione potrebbe essere il nuovo Milan alla griglia di partenza della Serie A 2015/16.Premettendo di non specificare quale sarà il prossimo allenatore rossonero, ma fissando il modulo del futuro sempre nel 4-3-3 di inzaghiana memoria, nella prossima stagione il mercato del Milan vedrà la partenza di diversi elementi in esubero e con stipendi troppo elevati. Anche perchè l’obiettivo della dirigenza sarà quella di ringiovanire la rosa, arricchendola di italiani e abbassando notevolmente il monte ingaggi. I calciatori in partenza sono molti e non proprio di seconda fascia.PORTIERI – Confermati Diego Lopez come primo portiere, Abbiati come terzo, come secondo dovrebbe ritornare dal Carpi il rientrante Gabriel. Dietro di loro cresceranno con calma i giovani Gori e Donnarumma, mentre Agazzi verrà ceduto.DIFENSORI – Nonostante le buone prestazioni, difficilmente Mexes rinnoverà il contratto. Oltre al francese, partiranno Armero, Albertazzi, Zaccardo e Zapata, che non rientrano più nei piani milanisti. In arrivo il difensore argentino Munoz e la vecchia conoscenza Rodrigo Ely, mentre dalla Primavera potrebbero affacciarsi in prima squadra De Santis, Felicioli, Calabria e Llamas. In bilico la conferma di Bocchetti e Bonera, ma il loro ruolo di jolly potrebbe essere decisivo.CENTROCAMPISTI – Partiranno Essien e Muntari, oltre a De Jong, tentato dallo United e dall’Ajax. Si tenterà il rinnovo del prestito per Van Ginkel, mentre i due centrocampisti designati per la mediana del Milan del futuro sono Valdifiori e Baselli. A loro si uniranno le conferme di Poli, Montolivo e Bonaventura, anche se il sogno quasi impossibile rimane Khedira, in uscita dal Real Madrid. Da trattare con l’Empoli il ritorno alla base di Saponara. Dalle giovanili, Mastalli e Modic saranno in rampa di lancio, da valutare il futuro di Piccinocchi e Di Molfetta, soprattutto il secondo che è in scadenza di contratto.ATTACCANTI – Mattia Destro è sempre più lontano dal riscatto, sono troppi i sedici milioni pattuiti con la Roma. Il suo posto verrà preso dal rientrante Niang, che affiancherà Menez nel ruolo di punta centrale. Sugli esterni, invece, difficile la situazione di Cerci. Anche in caso di conferma, continuerà a giocarsi il posto con Honda e Suso, mentre a sinistra con l’avanzamento di Bonaventura, verrà data una nuova chance a Stephan El Shaarawy. Il destino di Pazzini è segnato: non rinnoverà, quindi sarà libero di scegliersi una nuova squadra. Dalla Primavera, verranno inseriti con più frequenza Mastour, Fabbro e Vido. A completare il reparto, potrebbe tornare da Torino, via Empoli, Simone Verdi.Il rinnovamento pressochè totale della squadra, porterà ad un risparmio notevole nel monte ingaggi. La partenza degli esuberi, permetterà alla squadra di Via Aldo Rossi di risparmiare circa 23 milioni netti, 46 lordi. I nuovi arrivi non incideranno tantissimo sul totale ingaggi che, dai 94 milioni attuali difficilmente supererà dunque i 50-53 milioni lordi. Questa è in linea di massima l’impostazione futura del Milan che vuole il presidente Berlusconi, con un taglio evidente delle spese inutili e degli ingaggi spropositati.E’ fantamercato? E’ realtà? Nel calcio moderno tutto è possibile, ma senza interventi esterni questa è l’unica via per riportare il Milan ad una gestione sana del bilancio, con la possibilità di sfruttare i milioni risparmiati per inserire qualche buon acquisto utile alla causa. Solo il tempo ci darà se la previsione sarà giusta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy