L’INTER A MANCINI: COME CAMBIANO I NERAZZURRI

L’INTER A MANCINI: COME CAMBIANO I NERAZZURRI

Roberto Mancini, tornato sulla panchina dell'Inter - fonte www.sportinglife.com
Roberto Mancini, tornato sulla panchina dell’Inter – fonte www.sportinglife.com
Il ritorno di Roberto Mancini sulla panchina dell’Inter è stato un vero e proprio terremoto: Mazzarri era a rischio da tempo, ma la decisione di Thohir è arrivata in maniera improvvisa e inaspettata, cogliendo tutti di sorpresa, compresi i giocatori. Palacio e compagni sono sembrati infatti piuttosto scioccati dalla notizia all’arrivo ad Appiano Gentile e avranno poco più di una settimana per abituarsi e prepararsi al meglio al derby del 23 novembre. Sorridono invece i tifosi, che non hanno mai avuto feeling con il tecnico livornese. Ma l’arrivo dell’allenatore jesino, già campione d’Italia con l’Inter nel primo ciclo vincente post-Calciopoli, come cambia i piani dei nerazzurri?Addio al 3-5-2: si torna alla difesa a 4 – Con ogni probabilità giungerà l’addio di Mazzarri ha decretato anche la fine della difesa a 3 in casa Inter: modulo mai digerito dai sostenitori nerazzurri e anche da alcuni giocatori, si veda ad esempio Vidic, abituato da sempre a una disposizione a 4. Il serbo verrà presumibilmente accontentato, con lo slittamento di Juan Jesus a sinistra e Nagatomo a destra. Più difficile la composizione del centrocampo: con il rientro di molti infortunati, il tecnico potrebbe proporre un vertice basso (Medel, squalificato al Derby, sarà sostituito da uno tra M’Vila e Kuzmanovic, favorito il secondo), ai suoi lati Hernanes e uno tra Guarin e Obi, con Kovacic avanzato alle spalle delle punte Icardi e Palacio. Ipotizzabile però anche uno schieramento con altri due esterni sulle fasce, con Dodò che scalpita.Cambia anche il mercato: novità in attacco e a centrocampo – Non cambia però solo la tattica, anche il mercato si evolve in funzione delle esigenze di Mancini. I nerazzurri avrebbero già ricevuto mandato di cercare centrocampisti di qualità da inserire in una mediana già folta di incontristi: sul taccuino molti nomi, alcuni dei quali porterebbero anche a nuovi derby con il Milan (ad esempio Baselli). Caccia aperta poi anche a nuovi esterni d’attacco per poter utilizzare più moduli: Shaqiri e Konoplyanka sono solo due nomi, Ausilio e Fassone hanno ricevuto già le indicazioni necessarie per muoversi. Attenzione anche a Kramaric, seguito anche dai rossoneri: per il croato si scatenerà un’asta e l’Inter ha tutte le intenzioni di parteciparvi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy