INZAGHI, MEDIA RETROCESSIONE. CONFRONTO CON IL PASSATO IMPIETOSO

INZAGHI, MEDIA RETROCESSIONE. CONFRONTO CON IL PASSATO IMPIETOSO

Pippo Inzaghi da indicazioni alla squadra in Milan-Fiorentina (Fonte: calcio.fanpage.it)
Pippo Inzaghi da indicazioni alla squadra in Milan-Fiorentina (Fonte: calcio.fanpage.it)
Il 2015 per il Milan non poteva iniziare nel peggiore dei modi. Dopo la sconfitta contro il Sassuolo nel match dell’Epifania, un netto passo indietro rispetto alle partite contro Napoli e Roma che avevano chiuso il 2014, la squadra di Inzaghi (e soprattutto Inzaghi) riesce a fare ancora peggio. Oltre il risultato (per la partita che si è vista, da Torino arriva un punto preziosissimo), a salvare il Milan dalla disfatta sono stati in due: Rocchi, che offre a Menez un penalty generoso, e Diego Lopez, decisamente il migliore in campo.65% di possesso palla per i granata, 9 calci d’angolo contro lo 0 rossonero, 66% di efficienza nei passaggi (contro l’84% degli avversari): sono solo alcuni dei numeri impietosi della partita di ieri. Il portiere del Toro, Padelli, viene impiegato solo in occasione del rigore, per il resto del match non deve effettuare nemmeno una parata. Ma non finisce qua: il Milan ha incassato il 38% dei gol su palla inattiva (fonte OPTA) e ieri è arrivata la sesta espulsione il 18 giornate (quella di De Sciglio).Dati che preoccupano l’ambiente rossonero (nello spogliatoio si intravedono i primi malumori con Pazzini e Muntari) soprattutto perchè nelle ultime 11 partite il Milan ha raccolto appena due vittorie (contro Udinese e Napoli), 6 pareggi  e 3 sconfitte (Palermo, Genoa e Sassuolo), per una media complessiva da 1,44 punti (26 punti in 18 partite). Ed è proprio la media punti ad allarmare: Inzaghi per ora sta facendo meglio di Allegri (che nel girone d’andata dello scorso anno viaggiò a 1,16 punti) ma decisamente peggio di Clarence Seedorf che chiuse la scorsa stagione con una media da 1,84 punti. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy