INZAGHI CAMBIA FACCIA E AVVISA LA SQUADRA: “NESSUNO E’ INDISPENSABILE”

INZAGHI CAMBIA FACCIA E AVVISA LA SQUADRA: “NESSUNO E’ INDISPENSABILE”

Pippo Inzaghi (Fonte foto: www.europacalcio.it)
Pippo Inzaghi (Fonte foto: www.europacalcio.it)
Qualcuno in passato ha coniato l’aforisma “Tutti utili, nessuno indispensabile”. Frase ideale per l’attuale momento del Milan e del suo tecnico Filippo Inzaghi.L’ex bomber rossonero, ora seduto in panchina, sta trovando tantissime difficoltà nella sua nuova avventura, problemi forse inaspettati ma utili per capire se questa è davvero la sua vocazione.Ora, dopo sette mesi da allenatore del Milan, del suo Milan, Inzaghi  cambia faccia, lasciandosi indietro la parte del buono e prendendo il ruolo del tecnico severo e intransigente. “Nessuno è indispensabile, solo il presidente lo è”, le sue parole nell’immediato post gara contro il Cesena.Frasi che sanno di captatio benevolentiae, cioè di facciata per accattivarsi la simpatia del buon Silvio. E, senza scomodare Arthur Schopenhauer, che di queste frasi ha fatto la sua caratteristica principale, in realtà queste parole sembrano rispecchiare non proprio esattamente il pensiero del giovane allenatore rossonero.Quasi. Perchè Pippo i suoi insostituibili in campo li ha: Menez sempre in campo, a dispetto di tutto e tutti. E Diego Lopez o Alex in difesa, o Bonaventura. Il cambiamento di modulo, però, porterà Inzaghi a dover fare per forza delle scelte, forse anche definitive. Perchè Pippo considera tutti utili e nessuno indispensabile, ma sembra quasi che abbia dei preferiti e che gli altri non li veda proprio, tipo gli eterni esclusi Suso e Van Ginkel, o anche Pazzini, usato solo per necessità più che per piacere.Ha le sue idee Pippo: riuscirà a tramettere tutta la rabbia che ha in corpo ai suoi ragazzi senza sembrare arrogante o autoritario? I big dello spogliatoio ne risentiranno come con Seedorf o si remerà tutti dalla stessa parte?Fatto sta che il Chievo si avvicina, e il tempo stringe: si deve vincere, perchè se non si riesce a dare continuità alle prestazioni e ai risultati, ogni discorso sarà inutile, e le parole voleranno via come ogni residua speranza di tornare in Europa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy