INTER-MILAN, I POSSIBILI EROI A SORPRESA

INTER-MILAN, I POSSIBILI EROI A SORPRESA

Marco Van Ginkel (fonte foto: www.goal.com)
Marco Van Ginkel (fonte foto: www.goal.com)
Il Derby si sa, è una partita da cuori forti e, di conseguenza, da grandi giocatori; spesso i fuoriclasse di Inter e Milan sono stati protagonisti delle stracittadine lasciando impresso il loro timbro d’autore sul risultato finale. Riavvolgendo il nastro degli ultimi decenni, i tifosi rossoneri potevano contare su gente del calibro di Gullit, Van Basten, Weah, Shevchenko, Kaká, Pato, Ibrahimovic, tutti giocatori che hanno spesso fatto la voce grossa contro i cugini neroazzurri. Ovviamente, anche se non ci piace molto ricordarli, anche dall’altra parte del naviglio non mancavano le cosi dette bestie nere che si esaltavano quando vedevano rossonero: Ronaldo, Ibra (versione neroazzurra), Stankovic, Cruz e Diego Milito, infatti, hanno spesso dato piú di qualche dispiacere al popolo rossonero.Tuttavia, la storia dei Derby é ricca anche di alcuni eroi per una notte (o per un giorno se si torna all’epoca pre anticipi e posticipi) che hanno deciso con un loro gol una stracittadina o che, comunque, ne hanno influenzato il risultato. Guardando l’Inter gli esempi sono molto recenti e portano i nomi di Scheloto e Obi che con una loro zampata hanno consentito ai neroazzurri di pareggiare due degli ultimi match contro il Milano. In casa rossonera come non ricordare l’1-0 firmato Serginho del 2002, quello firmato Kaladze alla vigilia di Pasqua del 2006 ed il Derby deciso da De Jong nello scorso campionato.Proprio Nigel De Jong potrebbe ripetersi anche domenica sera in quello che, purtroppo, quasi sicuramente sarà il suo ultimo Derby in maglia rossonera: sarebbe un bellissimo regalo per tutti i tifosi e, ne siamo certi, il Generale farà di tutto per essere protagonista e per ripetere la prestazione dello scorso anno.Occhio anche a Bonaventura che, con la maglia dell’Atalanta, ha punito già diverse volte l’Inter: i neroazzurri, infatti, sono la sua vittima preferita e l’ex atalantino li ha già castigati ben 4 volte in 5 partite; Jack potrebbe e vorrebbe ripetersi anche in maglia rossonera a partire già da Domenica. Un altro eroe a sorpresa potrebbe essere Antonelli: milanista vero, Luca era abituato a vivere i Derby in Curva Sud ed ora potrà finalmente giocarli da protagonista in campo; nelle scorse stagioni è già risultato decisivo più volte nei Derby della Lanterna con la maglia del Genoa, ma ora farà di tutto per risultare importante anche in quello della Madonnina, con la maglia della sua squadra del cuore.Giochiamoci, infine, una carta a sorpresa: Marco Van Ginkel. Ebbene sì, proprio l’ex oggetto misterioso proveniente dal Chelsea sembra essere in netta ripresa e nelle ultime settimane si è ritagliato un posto da titolare nel centrocampo rossonero prendendo sempre più confidenza con il calcio italiano e con la squadra; buona la sua prestazione contro il Cagliari, bello l’assist per Cerci a Palermo e migliore in campo domenica scorsa contro la Sampdoria, partita in cui ha anche sfiorato la sua prima rete in serie A con un bel diagonale dai 25 metri. Chissà che l’asso nella manica per decidere il Derby non provenga ancora una volta dall’Olanda: ancora poche ore e lo sapremo, sperare, dopo tutto, non costa nulla.Gaetano De Pippo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy